Indice del post notifica degli atti a mezzo del servizio postale - la busta verde

Cominciamo col dire che la notifica di un atto deve essere effettuata presso la residenza anagrafica del debitore. E' pur vero che quando l'atto ha origine  da debiti di natura tributaria la sua notifica va eseguita presso il domicilio fiscale del contribuente e questo potrebbe non coincidere con la residenza anagrafica. Ma, per semplicità di esposizione, ci limiteremo ad analizzare la procedure di notifica dell'atto per un soggetto persona fisica (escludendo, dunque, le società) nell'ipotesi più comune [ ... leggi tutto » ]

Si tratta della procedura di notifica ormai più frequentemente utilizzata. Regolata dall'articolo 149 del codice di procedura civile, si effettua nelle norme previste dalla legge 20 novembre 1982, numero 890, e ad essa possono ricorrere le pubbliche amministrazioni ed Equitalia. Presuppone la collaborazione fra l'agente notificatore e l'agente postale.  L'agente notificatore può essere  un ufficiale giudiziario, un ufficiale della riscossione - funzione cui si accede tramite concorso pubblico e successivo esame di abilitazione - un agente della polizia municipale o un messo comunale. L'agente postale è il postino che tutti conosciamo. Compito dell'agente notificatore è quello di scrivere la relazione di notifica [ ... leggi tutto » ]

Le norme vigenti, ovvero, per quel che qui ci interessa,  la legge 20 novembre 1982, numero 890, riporta all'articolo 7 che: L'agente postale consegna il piego nelle mani proprie del destinatario, anche se dichiarato fallito. Se la consegna non può essere fatta personalmente al destinatario, il piego e' consegnato, nel luogo indicato sulla busta che contiene l'atto da notificare, a persona di famiglia che conviva anche temporaneamente con lui ovvero addetta alla casa ovvero al servizio del destinatario, purche' il consegnatario non sia persona manifestamente affetta da malattia mentale o abbia eta' inferiore a quattordici anni. In mancanza delle [ ... leggi tutto » ]

La notifica si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata di cui al secondo comma ovvero dalla data del ritiro del piego, se anteriore. Nel caso, invece, che durante la permanenza del piego presso l'ufficio postale (o una sua dipendenza) il destinatario o un suo incaricato ne curi il ritiro, l'impiegato postale lo dichiara sull'avviso di ricevimento che, datato e firmato dal destinatario o dal suo incaricato, e' subito spedito al mittente in raccomandazione. Qualora la data delle eseguite formalita' manchi sull'avviso di ricevimento o sia, comunque, incerta, la notifica si ha per [ ... leggi tutto » ]

E' bene subito chiarire che la questione dell'obbligatorietà della raccomandata informativa, qui discussa, si riferisce alla notifica effettuata per posta, ma sempre tramite soggetti abilitati: non si tratta, cioè, della notifica effettuata direttamente da Equitalia tramite raccomandata a/r. La Corte Costituzionale, nel settembre 1998, dichiarò la parziale illegittimità costituzionale di alcuni articoli della legge 890/82, così com'erano stati scritti nella forma originale, rendendo indispensabile l’introduzione di modifiche sostanziali nella procedura di recapito dell'atto da notificare via posta (notifica indiretta ndr). Le modifiche furono introdotte nel 2008 e condussero ad una nuova formulazione degli articoli 7 ed 8 così come [ ... leggi tutto » ]

La Corte Costituzionale, con sentenza del 26 novembre 2002, numero 477 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del combinato disposto dell'articolo 149 del codice di procedura civile e dell'articolo 4, comma terzo, della legge 890/82, nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il notificante, alla data di ricezione dell'atto da parte del destinatario anziché a quella, antecedente, di consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario. Dai principi espressi nella sentenza consegue che il momento di perfezionamento della notifica effettuata a mezzo del servizio postale, viene individuato: per il notificante, nella data di consegna dell'atto alle poste; per il destinatario, nella [ ... leggi tutto » ]

C'è da chiedersi, innanzitutto, quale tutela ulteriore garantisca, al destinatario dell'atto, la procedura di notifica a mezzo posta nella parte in cui prevede l'intervento dell'agente notificatore. Ricordo, ne abbiamo parlato in apertura di articolo, che l'agente notificatore è quel soggetto "abilitato" che prende la busta verde e la compila insieme alla "relata"  con, in più, il "gravoso" compito di attribuire un numero cronologico da riportare nel registro istituito presso il creditore mittente. Si tratta di un documento che vale carta straccia se è vero, com'è vero, che La relata di notifica ha il solo scopo di fornire al richiedente la prova dell'avvenuta [ ... leggi tutto » ]

L'orientamento espresso dai giudici di piazza Cavour con sentenza numero 1091 del 17 gennaio 2013 pone una pietra tombale sulle aspettative di molti. E una plateale sconfessione di sentenze, quantomeno originali, sfornate da Commissioni Provinciali troppo attente alla forma, più che alla sostanza. La cartella esattoriale può essere notificata, ex articolo 26 del dpr 29.9.1973 numero 602, anche direttamente da parte del Concessionario mediante raccomandata con avviso di ricevimento, nel qual caso, secondo la disciplina degli articolo 32 e 39 del d.m. 9.4.2001 è sufficiente, per il relativo perfezionamento che la spedizione postale sia avvenuta con consegna del plico [ ... leggi tutto » ]

Ho sempre nutrito una autentica e sincera ammirazione per Yokoi Shoichi. Pari all'antipatia che suscitano in me soggetti adusi a liquidare, con poche battute del tipo levati l'elmetto ché la guerra è finita lo sforzo, nel caso specifico intellettuale, di chi onestamente crede in quello che scrive. E' con piacere che, allora, riporto il contributo di Gian Paolo Stanizzi, apparso sulle pagine web del "Commercialista Telematico" subito dopo la pubblicazione della sentenza di Cassazione numero 1091 del 17 gennaio 2013, della cui valenza giuridica si discute nella precedente sezione di questo articolo. Leggiamo! E' stata recentemente pubblicato la sentenza [ ... leggi tutto » ]

17 novembre 2012 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Notifica degli atti attraverso il servizio postale - momento in cui deve considerarsi perfezionata la notifica del'atto
La notifica degli atti con il servizio postale è regolato dalle norme di cui alla legge 20 novembre 1982, numero 890. L'articolo 10 della legge 3.8.1999, numero 265 ha apportato modifiche al primo comma dell'articolo 12 della legge 20 novembre 1982, stabilendo che: "Le norme sulla notifica degli atti giudiziari ...
La notifica degli atti a mezzo del servizio postale
La notifica degli atti può eseguirsi anche a mezzo del servizio postale (articolo 149 codice procedura civile e legge 890/82). In tale evenienza, l'ufficiale giudiziario scrive la relazione di notifica (relata) sull'originale e sulla copia dell'atto, facendovi menzione dell'ufficio postale per mezzo del quale spedisce la copia al destinatario in ...
Notifica postale diretta della cartella esattoriale
Già nel 2009 c'era stata una pronuncia della CTP di Lecce sull'inesistenza della notifica postale diretta, a cui spesso ricorre Equitalia. Tutto ruota intorno all'articolo 26, comma 1, del Dpr 29 settembre 1973 numero 602, che prescrive che la notifica della cartella esattoriale e di tutti gli altri atti dell'esecuzione ...
Schemi notifica degli atti
La Corte Costituzionale con sentenza del 26 novembre 2002, numero 477 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del combinato disposto dell'articolo 149 del codice di procedura civile e dell'articolo 4, comma terzo, della legge 890/82, nella parte in cui prevede che la notifica degli atti si perfeziona, per il notificante, alla data ...
Notifica della cartella esattoriale e degli atti di accertamento - uniformità della procedura e nuova relata di notifica
Con un provvedimento del 5 marzo 2013, l'Agenzia delle Entrate ha introdotto nuove modalità per la notifica delle cartelle esattoriali. La modifica della procedura si è resa necessaria dopo la sentenza della Corte Costituzionale del 19 novembre 2012, no 258 con cui veniva dichiarata l'illegittimità costituzionale del terzo comma dell'articolo ...

Spunti di discussione dal forum

Notifica atti a mezzo posta – Data di perfezionamento della notifica per notificante e destinatario
Annullamento per autotutela: ricevo un avviso di raccomandata (modello 26) e il 21 gennaio 2015 ritiro l'atto riguardante una ammenda per una riduzione ici del 2009. Il timbro postale sulla busta era del 19 dicembre 2014, poi viene timbrato dall'ufficio postale dove l'ho ritiro in data 22 gennaio 2015 Quindi…
Notifica all’estero di un avviso di accertamento fiscale con raccomandata AR
Mi riferisco alla risposta data alla mia domanda in questa discussione: nel caso di notifica all'estero con raccomandata di un avviso di accertamento che non sia stata recapitata per assenza del destinatario all'indirizzo. In seguito al mancato recapito del relativo l'avviso di giacenza di raccomandata presso le poste messicane e…
Cartella per verbali pagati negli ultimi giorni utili ma tramite bonifico bancario
In questi giorni ho ricevuto cartella pagamento di Equitalia, inerente due verbali violazioni divieto di sosta nel 2012 e 2013. Per assenza del destinatario presso l’abitazione è avvenuta la procedura degli artt.139-140 c.p.c., quale recapito dell’avviso in busta chiusa di deposito atto presso casa comunale, nonchè successivamente dell’avviso di giacenza…
Multa autovelox Milano ultima data utile notifica
Ho commesso infrazione autovelox in data 8 ottobre 2014 e il verbale che ho ricevuto dice: accertata da polizia locale di milano in data 12 dicembre 2014, e consegnata notifica tramite sevizio postale Centro servizi SIN delle poste italiane il 23 dicembre 2014. Io ho ricevuto il verbale il 23…
E’ ammissibile l’atto di pignoramento notificato dall’ufficiale giudiziario a mia madre che abita nella mia stessa palazzina ma non convive con me?
E' ammissibile che l'ufficiale giudiziario abbia consegnato un atto di pignoramento verso terzi nei miei confronti, a mia madre che fa parte di un altro gruppo familiare, ignara del fatto, anche se abita nella stessa palazzina senza firma senza ricevuta di consegna senza busta chiusa, ma in bella copia con…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post notifica degli atti a mezzo del servizio postale - la busta verde. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Notifica degli atti a mezzo del servizio postale - la busta verde Autore Annapaola Ferri Articolo pubblicato il giorno 17 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?