Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l'attività

Salve le spiego la mia situazione per avere un consiglio. Ho una sas di cui sono legale rappresentante così indebitata

10.000 fido con una banca

23.000 con un altra banca per scoperto conto

25.000 finanziamento con la stessa banca

10.000 fido con altra banca

e finanziamenti da 2000, 15.000, 23.000 e 5000 euro con finanziarie varie (tutti Compass tranne l'ultimo che è di presitempo). Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l'attività, fronteggiarne le conseguenze, e cercare di ricominciare d'accapo pur con tutte le conseguienze del caso. Non possiedo beni immobili ne quote ne nude propietà, non possiedo auto,moto,ecc. e abito con residenza insieme alla mia compagna (che in presto sposerò in separazione dei beni) in una casa in comodato d'uso intestato a lei e rogolarmente registrato (con mobili di propietà del propietari di casa). Chiusa l'attività mi metterò ha cercare un lavoro dipendente e sono pronto ad accettare che giustamente mi verrà pignorato 1/5 del futuro stipendio, sono pronto ad accettare che non possa più accedere ad altri finanziamenti a vita e pronto al protesto per gli effetti scaduti (cose che reputo anche giuste visti i miei errori). Vorrei da Lei un consiglio su come operare e sulla possibilità di subire un pignoramento mobiliare nella casa della mia attuale compagna/futura moglie. In tale abitazione oltre ai beni cosidetti impignorabili possiedo solo un pc e 2 televisori che sono appunto della mia compagna. Che possibilità esiste che per debiti così alti vengano a pignorare i suddetti oggetti in confronto ad un debito così nettamente alto? Qualsiasi consiglio sarà gradito. Grazie anticipatamente.

Oppss. Scusi mi ero dimenticato 15.000 euro di effetti e mi ero dimenticato anche di aggiungere che non c'è nessuna fidejussione ne sui conti correnti ne sui fidi ne sui finanziamenti. Premetto anche che al momento siamo circa 4 rate indietro su tutta la linea di credito ma non abbiamo al momento ancora ricevuto nessun precetto o ingunzione da nessuno dei suddetti. Grazie ancora e saluti.

Una situazione invidiabile, non c'è che dire.

Complimenti!

Unico neo l'esistenza di effetti protestati che consentirebbero, in teoria, al creditore, che ne è in possesso, di ottenere facilmente un atto di precetto e quindi un pignoramento.

Ora è sempre problematico e richiede un qualche impegno, dimostrare che il mobilio dell'abitazione in cui si risiede appartiene alla compagna oppure alla consorte in regime di separazione.

Una semplificazione in questo senso la si otterrebbe senz’altro con un contratto di affitto riguardante una abitazione ammobiliata. In pratica si tratterebbe di estendere il comodato d'uso a mobili ed elettrodomestici.

Per il PC ed altri dispositivi di intrattenimento si risolve avendo l'accortezza di intestare e registrare almeno il contratto di garanzia in nome della compagna o consorte in regime di separazione.

La ciliegina sulla torta sarebbe quella di ottenere un contratto di impiego come precario (a volte essere precari può essere un vantaggio). Oppure in nero.

In questa seconda ipotesi non si pone il problema del pignoramento. Nella prima ipotesi è rischioso e complicato, per le sdr, procedere al pignoramento del quinto.

Il rischio è che una volta completata la procedura (o anche in itinere o alla prime rate pignorate), il debitore cambi lavoro. Si resta così con un “pugno di mosche in mano”.

E bisognerebbe ricominciare …

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

20 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento esattoriale da parte dell'ufficiale giudiziario
Vorrei sapere se è vero quanto ho sentito in base al dpr 73/602, e cioè che il pignoramento esattoriale presso la residenza del debitore può essere opposto in base all'oposizione scritta nell'art 58 terzo comma del citato dpr. Allego parte del articolo 58 che interessa: Il coniuge, i parenti e ...
Recupero crediti: siete sicuri di sapere tutto? » Il prontuario per debitori e creditori
Partiamo da un assioma: il recupero crediti è un'attività che mira ad ottenere il pagamento di un credito (totale o parziale), sia quando il debitore rifiuta di onorarlo, sia quando si trova in una situazione di momentanea difficoltà ad adempiere la propria obbligazione. Sono ormai sempre più numerose le discussioni ...
Regolazione giudiziale dei debiti
Quando tutti gli sforzi per una regolazione extragiudiziale dei debiti sono falliti, il creditore può avviare l'esecuzione forzata nei confronti del debitore. Ai sensi dell'articolo 2910 del codice civile il creditore, per conseguire quanto gli è dovuto, può fare espropriare i beni del debitore, secondo le regole stabilite dal codice ...
Il pignoramento nel recupero crediti
Il pignoramento è'l'atto con cui il creditore avvia l'espropriazione coattiva a seguito della notifica, di un titolo esecutivo e di un precetto a cui il debitore non adempie. Disciplinato dal codice di procedura civile all'articolo 491 e seguenti (norme riformate dalla legge 80/2005 e 51/2006), è in pratica una ...
Il cliente ha sempre diritto a chiudere un conto corrente anche se in rosso
Il cliente ha diritto di recedere in qualsiasi momento, attraverso un'apposita dichiarazione, da un contratto di conto corrente, senza penalità e senza spese, anche in presenza di un eventuale saldo debitore nel momento di esercizio del relativo diritto. Se nel contratto di conto corrente non è stabilito un termine più ...

Spunti di discussione dal forum

Debiti e residenza presso la compagna o i genitori » Sono forse un appestato?
Ho delle cartelle di Equitalia per circa 30,000 Euro. Al momento sono disoccupato e non possiedo nessun bene intestato. Vivo e risiedo nella'appartamento della mia ragazza,ma in comune abbiamo dichiarato 2 nuclei familiari distinti. La domanda è: potrebbero venire e pignorare beni mobili non miei? Cosa fare per evitare ciò?…
Pignoramento presso la residenza del debitore » ancora sul documento di comodato
Ho dovuto da poco chiudere la mia azienda a causa dei debiti, ed essendo una società di persone (e io amministratore e unico socio lavoratore) risulto attualmente responsabile per il debito. Non essendo i beni dell'azienda sufficienti a saldare il debito, sono stato avvisato che a breve riceverà una notifica…
Debito non pagato e pignoramento presso l’abitazione in cui risiede mia madre
In riferimento a questa discussione, vorrei aggiungere che, personalmente, non vedo come la banca possa avere interesse ad avviare un'azione esecutiva con oggetto la casa per via dell'ipoteca che grava su di essa. Ma potrebbe farlo in relazione al mobilio. Un contratto di locazione registrato dei beni mobili o un…
Si può ricominciare a vivere avendo un cumulo di debiti?
Avevo una ditta edile che ho chiuso per mancanza di lavoro dopo oltre 20 anni di attività nel settore. Ho accumulato un debito di circa 120 mila euro con essa a causa di uno scoperto che avevo per poter eseguire i lavori nel corso degli anni (avevo 12 operai in…
Convivo e la mia compagna ha un figlio con debiti equitalia – ma anche io non sto messo meglio
La mia compagna ha una abitazione, io convivo con lei inoltre nel nostro stato di famiglia c'è un suo figlio di 22 anni che 2 anni fa ha aperto una attività ma che adesso ha chiuso e si trova disoccupato; questo figlio ha debiti con l'INPS e finora ha pagato…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l'attività. Clicca qui.

Stai leggendo Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l'attività Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 20 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?