Mutuo » valido anche se finanzia più dell'80% dell'immobile senza adeguate garanzie

Valido il mutuo che finanzia più dell'80 per cento dell'immobile senza adeguate garanzie.

Infatti, deve escludersi che la violazione del limite di finanziabilità pari all'80 per cento del valore dell'immobile determini la nullità del contratto.

Ciò, dovendosi osservare che le relative disposizioni non appaiono quindi volte ad inficiare norme inderogabili sulla validità del contratto, ma appaiono norme di buona condotta la cui violazione potrà comportare l'irrogazione delle sanzioni previste dall'ordinamento bancario.

Questo qualora ne venga accertata la violazione a seguito dei controlli che competono alla Banca d'Italia, nonché eventuale responsabilità, senza ingenerare una causa di nullità, parziale o meno, del contratto di mutuo, e dovendosi inoltre considerare che il cliente ha tutto l'interesse ad ottenere il finanziamento nel massimo importo possibile anche a prescindere dal limite di finanzi abilità.

In tal senso la nullità relativa di cui agli articoli 117 e 127 Tub non risulta applicabile proprio perché il cliente non avrebbe interesse a farla valere e perché comunque avrebbe applicazione l'articolo 127 comma secondo numero 1 Tub, secondo cui le disposizioni del titolo VI e quindi dell'articolo 117 comma 8 sono derogabili solo in senso più favorevole al cliente, ed un mutuo concesso oltre il limite di finanziabilità è di regola più favorevole al cliente.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 26672/13.

Esame della pronuncia

Nel caso in cui la banca finanzia più dell'80% del valore dell'immobile, il mutuo resta ugualmente valido e il mutuatario è tenuto a rimborsarlo per intero. Tuttavia l'istituto di credito è soggetto alle sanzioni della Banca d'Italia.

Sicuramente uno dei tanti regali emessi in favore delle banche, quella che discende dalla sentenza in esame della Cassazione, la quale capovolge l'orientamento di numerosi tribunali di merito.

Facciamo un pò di chiarezza. Quando un privato si rivolge a una banca per ottenere un mutuo fondiario e acquistare un immobile, la banca, dichiara piazza Cavour, è libera di concedere, al cliente, un prestito anche di importo superiore all'80% del valore dell'immobile finanziato.

E ciò nonostante la legge faccia credere il contrario. Quindi si potrebbe anche avere un mutuo per un valore pari al 100% dell'immobile finanziato. Il che vuol dire un'ampia libertà a concedere prestiti di elevate dimensioni che poi, a conti fatti, potrebbero essere difficilmente rimborsabili.

2 gennaio 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La surrogazione (o surroga) del mutuo – cambiamo banca e condizioni senza estinguere il mutuo
La surrogazione del mutuo è uno strumento per far conseguire risparmi ai mutuatari, previsto dalla Legge 40/2007 (legge Bersani). Con la surrogazione del mutuo, il mutuatario può accordarsi con una nuova banca per avere un altro mutuo senza la necessità di estinguere quello con la banca originaria, che non può ...
Il mutuo è poco trasparente » Condannato istituto di credito
Mutuo poco trasparente: il tribunale di Torino ha condannato una banca a restituire alla cliente le perdite di denaro accumulate dal derivato, più gli interessi, ritenendo nulla la sottoscrizione. A volte può bastare una firma su un contratto bancario per finire intrappolati nei labirinti finanziari. La cliente ed il contratto ...
Mutuo - cambio o sostituzione
Cosa è il cambio o sostituzione del mutuo Il cambio del mutuo è la possibilità che il mutuatario esercita al fine di usufruire di condizioni finanziarie più favorevoli ed eventualmente di ottenere anche liquidità per soddisfare sopraggiunte necessità finanziarie. In questo caso è possibile estinguere il vecchio mutuo per accenderne ...
Clausole vessatorie su mutuo e conto corrente
Il testo coordinato del decreto legge 24 gennaio 2012, numero 1 Articolo 28 1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 183 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, numero 209, e dalle relative disposizioni e delibera dell'ISVAP di attuazione in materia di interesse degli intermediari ...
Stipula del mutuo » Fare attenzione alle clausole vessatorie
Le clausole vessatorie sono quelle condizioni che all'interno di un contratto di tra un professionista e un consumatore determinano uno squilibrio significativo a danno di quest’ultimo e delle quali si può far valere la nullità. Lo stesso vale anche nel caso dei contratti di mutuo, in cui ci sono una ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo » valido anche se finanzia più dell'80% dell'immobile senza adeguate garanzie. Clicca qui.

Stai leggendo Mutuo » valido anche se finanzia più dell'80% dell'immobile senza adeguate garanzie Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 2 gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria nozioni di base su mutui affitti e leasing Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca