Mutuo prima casa » Requisiti per accedere al plafond 2014

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

In questo articolo chiariremo chi sono i beneficiari e per quali interventi si può chiedere il Plafond 2014 per il mutuo prima casa.

Da quest’anno l’accesso al credito per chi voglia acquistare casa con un mutuo e si trova in difficoltà economiche è reso più agevole grazie al nuovo Plafond casa, l’accesso agevolato ai mutui per l’acquisto di una casa per specifici soggetti.

Il Plafond casa 2014 per il mutuo

Destinato a finanziare, mediante la concessione di mutui garantiti da ipoteca, l’acquisto di abitazioni, in particolar modo quelle da adibire ad abitazione principale e che rientrino in una classe energetica alta, ossia A, B o C, il Plafond casa nasce da un accordo tra l’ABI, l’associazione banche italiana e la Cassa depositi e prestiti dello Stato.

Il mutuo per l’acquisto di casa con il plafond casa si rivolge soprattutto a:

  • giovani coppie
  • famiglie composte da coniugi o da conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno due anni, in cui uno dei membri non abbia superato l’uno i 35 anni e l’altro i 40 anni;
  • nucleo familiare di cui fa parte almeno un soggetto disabile che fruisca della legge 104;
  • famiglia numerose, ossia composte da tre o più figli

Il mutuo erogato con il Plafond casa può essere rivolto non solo all’acquisto di casa da adibire ad abitazione principale, ma anche ad altri interventi.

Ecco l’elenco completo:

  • acquisto prima casa
  • interventi di ristrutturazione che comportano l’accrescimento dell’efficienza energetica dell’immobile
  • interventi congiunti di acquisto prima casa da adibire ad abitazione principale e interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica dello stesso.

Gli importi sono fino a 250 mila euro per accendere il mutuo per l’acquisto di una abitazione principale senza dover effettuare interventi di ristrutturazione; fino a 100 mila euro per mutui destinati ai soli interventi di ristrutturazione che permettono una maggiore efficienza energetica dell’edificio; e fino a 300 mila euro per i mutui che permettono l’acquisto della prima casa, ma per cui sono necessari interventi di ristrutturazione e accrescimento energetico dell’immobile.

Per accedere al mutuo agevolato, i privati dovranno utilizzare l’apposito Modello di“richiesta Finanziamento Beneficiario previsto dalla Convenzione CDP-ABI. Termini e condizioni dei Finanziamenti Beneficiario potranno essere negoziati e determinati dalle Banche nella loro autonomia.

Le Banche esamineranno le richieste e decideranno l’eventuale concessione del credito.

Potranno beneficiare di questa novità le persone fisiche che accedono ai mutui concessi dalle banche aderenti, che al momento sono: Mps, Iccrea Banca, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Bnl- Bnp Paribas Ubibanca, Carige, Mps, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Popolare di Vicenza, Banca Sella, Banco di Credito Popolare, Banco Popolare, Binter- Banca Interregionale, Cariparma- Credit Agricole, Cassa di Risparmio di Ravenna, Credito Valtellinese, Popolare di Sondrio, Extrabanca, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Banco di Credito P. Azzoaglio.

3 Marzo 2014 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fondo garanzia mutuo prima casa » Disponibile il modulo per presentare la domanda ed accedere al beneficio
Fondo di garanzia mutuo prima casa: è online il modulo per poter presentare la domanda ed accedere al beneficio Come accennato in un nostro recente articolo, a partire da Ottobre 2014, è stato istituito il nuovo fondo di garanzia per il mutuo prima casa, istituito dalla Legge di Stabilità del 2014, tenuto presso il Ministero dell'economia e delle finanze e gestito dalla CONSAP. D'ora in avanti, chi vuole comprare o ristrutturare casa oppure migliorare l'efficienza energetica, può ottenere dallo Stato fino al 50% dell'importo purché il prestito non sia superiore a 250.000 euro. La priorità nella concessione dell'aiuto va alle ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo prima casa » requisiti per accedere al plafond 2014. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)