Indice del post mutuo » quale tipologia scegliere quando si acquista la prima casa

Siete alle prese con l'acquisto della vostra prima casa? Ecco alcuni consigli per scegliere il mutuo più adatto alle vostre esigenze. Il settore immobiliare, che per decenni è stato l’investimento preferito da noi italiani, negli ultimi anni ha vissuto una fase di forte recessione, a causa della crisi economica da una parte, e della mancata erogazione di mutui da parte delle banche dall'altra. Oggi che, sembra, esserci qualche segnale di ripresa, potrebbe evidenziarsi una maggior disponibilità delle famiglie ad investire [ ... leggi tutto » ]

Innanzitutto, l'aspetto principale su cui focalizzarsi è il calcolo della rata del mutuo: interessante, infatti, nella situazione attuale, il basso costo del denaro: ciò tende a influenzare l'Eurirs. L'Eurirs, o tasso IRS, è uno strumento in dotazione alle banche nella stipula dei contratti a tasso fisso. Quando si decide di richiedere un mutuo a tasso fisso al proprio Istituto di credito, quest'ultimo prende dei provvedimenti che servono a tutelare il proprio credito nel momento in cui il costo del denaro sia superiore alla rata fissa pagata dal mutuatario. L'IRS sta per Interest Rate Swap. È un vero e proprio [ ... leggi tutto » ]

20 ottobre 2014 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo a tasso variabile
Il mutuo a tasso variabile è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso variabile consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente e definite nel contratto sottoscritto tra le parti. Il mutuo ...
Mutui e conti correnti » Gli effetti dopo il recente taglio dei tassi d'interesse
Mutui e conti correnti. Dopo il taglio dei tassi di interesse di qualche settimana fa, di soli 10 centesimi, la domanda sorge spontanea: quali sono i benefici per i consumatori e gli effetti sulle banche e sull'economia reale? La riduzione, di appena un un decimo, dei tassi di interesse rende ...
Mutuo a tasso misto - vantaggi e svantaggi
Il mutuo a tasso misto è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso misto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto tra le parti. Il mutuo a ...
EURIBOR IRS e SPREAD per il mutuo
EURIBOR è l'acronimo di EURo Inter Bank Offered Rate. Si tratta cioè del tasso interbancario di offerta in euro. IRS è l'acronimo di Interest Rate Swap. SPREAD è letteralmente lo scarto o il margine. Il TASSO VARIABILE, è ancorato all'indice EURIBOR ed è soggetto a variazioni; quindi può, a seconda ...
Scelta del Mutuo: Quale il più conveniente? » Breve guida
Premessa Tra le decisioni, di natura economica, che una famiglia deve affrontare, forse, quella per la scelta del mutuo, è la più importante. Ma, di norma, avviene in un contesto sconosciuto alla maggioranza. Questa breve guida intende provvedere, in poche righe, le cognizioni essenziali per affrontare un colloquio allo sportello ...

Spunti di discussione dal forum

Come poter prevedere l’importo presumibile della rata di un mutuo a tasso variabile?
Ho stipulato un mutuo con piano di ammortamento alla francese a tasso variabile nel 2011 e, sbirciando frettolosamente il piano di ammortamento presunto, che so che è suscettibile di modifiche in relazione ai cambi dei tassi, ho notato che, verso la fine le rate risultano esponenzialmente aumentate, addirittura raddoppiate rispetto…
Piano di ammortamento mutuo a tasso variabile
Ho appena realizzato che il piano di ammortamento del mio mutuo a tasso variabile a 30 anni, segue il metodo tradizionale invece del metodo di ricalcolo della rata. Questo provoca un inesorabile aumento della rata, quando il tasso rimane stabile. Mi spiego meglio: ad ogni rata la quota capitale sale,…
Rinegoziazione mutuo – Ho diritto alla documentazione inerente il nuovo contratto?
Circa tre anni fa, ho rinegoziato il mio mutuo a tasso fisso con la mia banca, non allungando la durata ma semplicemente abbassando il tasso. Il tasso iniziale di circa 5,30% il tasso in seguito alla rinegoziazione circa il 3,5%. A quanto pare da quello che riesco a capire contattando…
Tasso opzionale
Ho un tasso opzionale dal 2008 e non ho mai dato comunicazioni ufficiali alla mia banca: sono partito da un fisso al 6 e 15%, valido per due anni come da contratto. Ad oggi che tasso dovrebbe applicarmi la banca? Fisso o indicizzato?
Mutuo interessi e rinegoziazione retroattiva
Sono una ex dipendente di una compagnia di assicurazione che fa parte di un gruppo bancario: in quanto dipendente di una società controllata da un gruppo bancario, come tutti i dipendenti di quella banca, godevo di un mutuo a condizioni agevolate. Nel contratto di mutuo era precisato che, laddove avessi…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post mutuo » quale tipologia scegliere quando si acquista la prima casa. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Mutuo » Quale tipologia scegliere quando si acquista la prima casa Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 20 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria nozioni di base su mutui affitti e leasing Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?