Lo SPREAD

Con il termine SPREAD si intende in senso specifico la differenza fra quotazione denaro (di vendita) e la quotazione lettera (di acquisto) e in un'accezione più generica è il prezzo tra due valori. La banca acquista il denaro da prestare al mutuatario dalla Banca d'Italia e lo paga al costo dell'Euribor. Rivende tale denaro al mutuatario applicando uno spread che consiste poi nel suo guadagno. Se l'Euribor può essere soggetto ad oscillazioni, lo spread è FISSO.

fonte TeleMutuo

Per porre una domanda sullo SPREAD, sul contratto di mutuo in generale, sulle tipologie di mutuo, sulle normative vigenti in tema di mutuo ipotecario, clicca qui.

21 luglio 2013 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati - clicca sul link dell'argomento di interesse

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • karalis 2 giugno 2008 at 04:36

    Salve

    Io volevo un informazione, ho fatto il mutuo 5 anni fa’
    e sono partito con uno Spread del 0,90 , oggi io mi ritrovo con uno spread dell’1,90 puo’ essere possibbile ?
    Il mutuo e stato fatto dal costruttore e passato a noi,
    si puo’ fare una cosa del genere senza avvisarci?
    Io oggi ho richiesto il contratto di mutuo che arrivera’ a giorni,se ho ragione a chi devo rivolgermi?

    Grazie. Giovanni Ricci

    Giovanni, ti consiglierei di leggere questo articolo in riferimento ad uno “specchietto per le allodole” noto anche come “tasso di accesso”.

  • elena 1 giugno 2008 at 14:00

    Mi chiamo Elena Casati, sono mediatrice creditizia e promotrice finanziaria. Se lo spread è variato è perchè ciò era previsto nel suo contratto di mutuo originario. mi sembra molto strano che comunque a distanza di 5 anni dal rogito non abbia ancora il contratto di mutuo, lo avrebbe dovuto ritirare al max dopo tre mesi. le consiglio di leggerlo attentamente anche se molto probabilmente l’innalzamento dello spread era contrattuale. un modo sporco di allettare i clienti per sottoscrivere accolli di mutuo. Potrà comunque valutare in futuro se rinegoziare questo mutuo, e io le suggerirei con un altro istituto e con l’assistenza di una persona seria e professionalmente preparata. buona fortuna. elena casati

  • giovanni 31 maggio 2008 at 18:03

    Salve

    Io volevo un informazione, ho fatto il mutuo 5 anni fa’
    e sono partito con uno Spread del 0,90 , oggi io mi ritrovo con uno spread dell’1,90 puo’ essere possibbile ?
    Il mutuo e stato fatto dal costruttore e passato a noi,
    si puo’ fare una cosa del genere senza avvisarci?
    Io oggi ho richiesto il contratto di mutuo che arrivera’ a giorni,se ho ragione a chi devo rivolgermi?

    Grazie. Giovanni Ricci

Altre info