Mutuo vitalizio ipotecario » Di cosa si tratta? - Informazioni utili

Mutuo vitalizio ipotecario - Cos'è e come funziona

Mi chiamo Franco, ho 75 anni ed avrei bisogno di denaro liquido per affrontare alcune spese impreviste: vorrei richiedere un finanziamento, ma attualmente non riuscirei sicuramente a saldare in tempo le rate.

Mio fratello, invece, mi ha parlato vagamente di una nuova forma di prestito, con poche garanzie: il mutuo vitalizio ipotecario.

Mi piacerebbe sapere esattamente di cosa si tratta, e se mi converrebbe, vista la mia situazione, stipularlo.

Mutuo vitalizio ipotecario - Per saperne di più

Il mutuo vitalizio (noto anche con il termine di prestito vitalizio) è un nuovo tipo di finanziamento, molto particolare. Questo modello di prestito, parecchio praticato soprattutto nel Regno Unito, ha iniziato a diffondersi a macchia larga anche nel nostro Paese, e diverse banche già lo concedono.

E' stato introdotto in Italia, dalla Legge 248 del 2 dicembre 2005, che all'articolo 12, stabilisce che: Il prestito vitalizio ipotecario ha per oggetto la concessione da parte di aziende ed istituti di credito nonchè da parte di intermediari finanziari, di cui all'articolo 106 del testo unico di cui al decreto legislativo 1° settembre 1993, numero 385, di finanziamenti a medio e lungo termine con capitalizzazione annuale di interessi e spese, e rimborso integrale in unica soluzione alla scadenza, assistiti da ipoteca di primo grado su immobili residenziali, riservati a persone fisiche con età superiore ai 65 anni compiuti.

Praticamente, con questa tecnica, il proprietario di un immobile può disporre che la propria casa venga ipotecata e posta a garanzia di un prestito proporzionale al valore immobiliare.

Viene concesso ai soggetti di età superiore ai 65 anni ed è garantito da ipoteca di primo grado sull'immobile di proprietà del beneficiario.

Ottenuto il mutuo, non vi è alcun obbligo di restituzione del denaro.

Pertanto il beneficiario non dovrà pagare alcuna rata né vi è obbligo per questi o terzi soggetti di prestare garanzie.

Quando il bene cadrà in successione, gli eredi acquisiranno la proprietà dell'immobile insieme al fardello del debito, il cui rimborso verrà a quel punto richiesto per intero dal finanziatore, con la scadenza di un anno.

Chi non disponesse delle somme necessarie all'estinzione del finanziamento, potrà valutare l'accensione di un mutuo tradizionale.

In caso contrario, se il debito non venisse onorato nei termini, l'istituto di credito provvederà a soddisfarsi espropriando la casa con l'esecuzione forzata.

Dopo aver espropriato e venduto il bene, la banca verserà la differenza agli eredi.

Nell'ipotesi, invece, in cui il credito maturato dalla banca, alla morte del pensionato, superi il valore dell'immobile, la differenza rimane a carico della banca, senza che essa si possa rivalere in alcun modo sui beni degli eredi.

Nel mutuo vitalizio ipotecario, gli importi richiedibili variano a seconda dell'età del richiedente.

Per i soggetti più "giovani", ovvero entro i 75 anni, ammontano solo al 20% del controvalore immobiliare.

Ad 80 anni, invece, si può ottenere il 40%, mentre la concessione per gli ultranovantenni arriva fino al 50%.

Comunque, l'ammontare della somma erogata può variare da 32.000 a 350.000 euro circa, ma molto dipende anche dalle condizioni praticate dalla singola banca.

In conclusione, come può immaginare, questa soluzione può migliorare considerevolmente la sua vita.

Forse un po' meno... quella dei suoi eredi.

12 marzo 2013 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prestito vitalizio ipotecario: il ritorno di fiamma » La nuova proposta presentata in Parlamento
Sta tornando in auge l'istituto del prestito vitalizio ipotecario, già esistente nella nostra normativa, con una proposta di riforma avviata da parte del Ministero dello sviluppo economico Il prestito vitalizio ipotecario è una particolare forma di finanziamento senza rate che consente alle persone anziane, con più di 65 anni, se ...
Contratti di prestito - il prestito vitalizio ipotecario
Sono un pensionato che purtroppo si ritrova iscritto in CRIF come cattivo pagatore. Sono anche protestato. In CRIF mi ritrovo perchè sono tantissimo in ritardo con il mutuo e se non provvedo a sistemare la mia situazione debitoria con la banca, mi prendono la casa. Non posso fare la cessione ...
Prestito vitalizio ipotecario - le nuove regole
Diventa praticamente legge (il via libera dalla Commissione Finanze e Tesoro del Senato è di ieri, 18 marzo 2015) il provvedimento che fissa le regole con le quali il prestito vitalizio ipotecario assurge al ruolo di forma di finanziamento ufficiale, concretamente praticabile; consentendo così al proprietario di un immobile, di ...
Prestito vitalizio ipotecario: dal 6 maggio 2015 è legge » Cenni storici, informazioni dettagliate, pro e contro
A partire dal 6 maggio 2015, nel nostro ordinamento giuridico è diventato operativo il prestito vitalizio ipotecario: di cosa si tratta? Come anticipato in apertura, dallo scorso 6 maggio 2015 è realtà la nuova normativa sul prestito vitalizio ipotecario, con l'entrata in vigore della legge 44/2015. La novità, in linea ...
La definizione giuridica del mutuo ipotecario
Il mutuo è un contratto di prestito e consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo entro un determinato tempo e secondo modalità concordate dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto tra le parti. Il mutuo è anche un ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo vitalizio ipotecario » di cosa si tratta? - informazioni utili. Clicca qui.

Stai leggendo Mutuo vitalizio ipotecario » Di cosa si tratta? - Informazioni utili Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 12 marzo 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca