Cosa deve fare il cliente dopo la chiusura del mutuo

  • Ricevere il rendiconto, con il riepilogo di tutte le operazioni effettuate, e il Documento di Sintesi.
  • Stimo il mio reddito disponibile, al netto delle spese fisse.
  • Calcolo la rata mensile massima che mi posso permettere di pagare, pari a circa un terzo del mio reddito disponibile.
  • Valuto il tipo di tasso e la durata del mutuo, anche in relazione alla mia situazione economica di oggi e a quella che mi aspetto in futuro.
  • Mi faccio aiutare dai motori di ricerca specializzati nella scelta dei mutui.
    ? Mi procuro dagli intermediari i Fogli Comparativi e i Fogli Informativi sui mutui ed esamino con calma le diverse proposte.
  • Confronto le offerte, anche con l'aiuto del TAEG.
  • Seleziono una rosa di intermediari e chiedo loro una proposta personalizzata.
  • Esamino le proposte tenendo conto del tasso e di tutti i costi.
  • Valuto se i tempi per la concessione del mutuo sono compatibili con i tempi per l'acquisto della casa.
  • Esamino il piano di ammortamento, anche in relazione al risparmio fiscale anno per anno.
  • Controllo che le condizioni contrattuali non siano sfavorevoli rispetto a quelle indicate nel Foglio Informativo.
  • Verifico che il tasso indicato non sia usurario.
  • Confronto le offerte di assicurazione sulla vita proposte dall'intermediario con altre disponibili sul mercato.
  • Compio la mia scelta e preparo la documentazione che l'intermediario mi richiede.
  • Quando il contratto è pronto, prima di firmare, chiedo la copia completa da rileggere con calma, che l'intermediario mi deve dare

27 luglio 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca