Mutuo cointestato » detraibile solo la propria quota

Mutuo e interessi al 50% » Agenzia entrate chiede restituzione detrazioni anni precedenti

Mi servirebbe un vostro parere sulla questione che sto per esporvi: al 100% sono proprietario di immobile, quale abitazione principale con residenza anagrafica.

Il cointestatario del mutuo, nella misura del 50 per cento, è mio padre, che non risiede nell'immobile.

L'agenzia delle Entrate, però, mi contesta la detrazione del 100% degli interessi del mutuo e, pertanto, chiede la restituzione del 50 per cento.

È legittima tale richiesta?

Mutuo cointestato » Il cointestatario non può detrarre tutti gli interessi passivi

L'operato dell'amministrazione finanziaria, nel disconoscere la quota del 50 per cento rispetto all'intero ammontare detratto a titolo di interessi passivi dal contribuente proprietario dell'unità abitativa, è da considerare coerente, in quanto il relativo mutuo ipotecario risulta cointestato con un altro soggetto (genitore).

A questo proposito si evidenzia che, per conseguire l'intera misura della detrazione, rileva non tanto la consistenza della proprietà dell'immobile, che può anche essere condivisa con altri in percentuali diversificate, quanto l'esclusiva intestazione del contratto di mutuo.

4 dicembre 2013 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo cointestato » detraibile solo la propria quota. Clicca qui.

Stai leggendo Mutuo cointestato » detraibile solo la propria quota Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 4 dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 9 giugno 2017 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • ciano83 4 agosto 2015 at 18:22

    Salve, Non sono esperto in materia e quindi avrei bisogno di voi. Vorrei farvi delle domande…. Sono un semplice operaio con uno stipendio di circa 1200 al mese. Io e la mia ragazza vorremmo comprare casa e vorremmo cointestare casa e mutuo al 50%. La mia ragazza è disoccupata, ma il padre può garantire per lei. La mia domanda è: può avere lei il 50% del mutuo non avendo reddito, ma a pagare sarebbe il padre (garante) ? Grazie

    • Ornella De Bellis 4 agosto 2015 at 18:29

      Molto dipende dalle garanzie che può offrire il garante (il padre della sua ragazza) in termini sostenibilità, in base al reddito percepito, della rata mensile. Poi un ruolo rilevante gioca anche l’età del garante e la durata del piano di ammortamento.

      In linea di principio, comunque, l’operazione è senz’altro fattibile: al più bisognerà fare un giro per gli istituti di credito prima di trovare la banca disponibile ad accordare il mutuo sulla base delle esigenze formulate.




Cerca