Indice del post i diritti del consumatore nei contratti di mutuo ipotecario

L’arbitro Bancario Finanziario (Abf), di sovente, si e’ occupato della tematica concernente i rapporti tra consumatore ed istituti di credito in materia di mutuo ipotecario. Come noto, l’Abf e’ diventato un punto di snodo fondamentale nelle controversie tra banche e consumatore. Da poco tempo a questa parte, i ricorsi all’Arbitro bancario finanziario, difatti, hanno visto un aumento del 58% con una percentuale di accoglimento delle istanze dei consumatori pari al 45% dei casi. Da notare che a rivolgersi all’abf e’ un pubblico adulto, vista l’età media dei ricorrenti, che e’ di 49 anni. Il successo dell’Abf si misura anche [ ... leggi tutto » ]

Come noto, il mutuo bancario costituisce la principale forma di prestito che le banche concedono a medio e a lungo termine, tipicamente per l'acquisto di immobili. La restituzione del prestito avviene nell'arco di un periodo predefinito secondo un piano di ammortamento, attraverso la corresponsione di rate. La rata è composta da una quota capitale, a titolo di restituzione del prestito, e da una quota interessi. Si distingue fra mutuo a tasso fisso (che non si modifica durante la vita del contratto) e a tasso variabile (che si può modificare nel tempo in relazione all'andamento del costo del denaro o [ ... leggi tutto » ]

Sulla questione relativa alla legittimità del rifiuto dell'intermediario a fornire al cliente più precise informazioni sulla mancata concessione di un finanziamento, è intervenuto il Collegio di coordinamento, in considerazione di orientamenti non univoci espressi dai diversi Collegi ABF. Il Collegio di coordinamento ha preliminarmente ribadito che non vi è un diritto del cliente alla concessione del credito, data l'autonomia decisionale dell'intermediario sull'erogazione. Il Collegio, inoltre, ha rilevato che nell'ambito della nuova disciplina in materia di trasparenza la tutela del cliente rappresenta un obiettivo diretto delle norme che regolano i rapporti con gli intermediari e non più soltanto un mezzo [ ... leggi tutto » ]

In materia di condizioni economiche del contratto, l'ABF ha, innanzitutto, affermato che l'eccessiva onerosità dei costi applicati, se non collegata a una violazione della normativa in tema di usura, non può essere censurata sotto il profilo dell'illiceità della causa e non può condurre, per questo, alla nullità del contratto. L'Arbitro ha inoltre ricordato che il Codice del consumo esclude che il carattere vessatorio della clausola possa riguardare la determinazione dell'oggetto del contratto o l'adeguatezza del corrispettivo dei beni e dei servizi, purché tali elementi siano individuati in modo chiaro e comprensibile. Proseguendo, [ ... leggi tutto » ]

Come noto, i tassi di interesse sono usurari se superiori al tasso soglia rilevante per la specifica tipologia di operazione creditizia. I tassi soglia sono determinati in base alle rilevazioni trimestrali dei tassi effettivi globali medi praticati per categorie omogenee di operazioni e pubblicati nella Gazzetta Ufficiale. Per la determinazione del tasso di interesse usurario si tiene conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all'erogazione del credito. In relazione alla citata disciplina, l'ABF si è pronunciato sull'inclusione, nel calcolo del tasso effettivo globale (TEG), delle spese assicurative sostenute contestualmente [ ... leggi tutto » ]

Come noto, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, indipendentemente dal momento del loro pagamento. A sostegno della rilevanza dell'usura sopravvenuta, l'Arbitro ha sottolineato che appare singolare circoscrivere la rilevanza del fenomeno solo al momento genetico del rapporto. Peraltro, dal superamento in corso di rapporto del tasso soglia non deriva la nullità degli interessi usurari, ma unicamente l'inopponibilità al cliente di tassi eccedenti, non potendo l'ordinamento ammettere il pagamento di interessi in misura superiore al tasso soglia trimestralmente rilevato. Nel caso [ ... leggi tutto » ]

Con riguardo ai finanziamenti con piano di rimborso rateale, l'Arbitro ha evidenziato che la capitalizzazione mensile degli interessi di mora contrasta con le disposizioni del TUB (Testo Unico Bancario). Sempre in tema di anatocismo, assumono rilievo alcune decisioni riguardanti il piano di ammortamento alla francese, che prevede il pagamento di rate costanti, composte ciascuna di una quota capitale, progressivamente crescente, e di una quota interessi, progressivamente decrescente. Secondo i ricorrenti, tale piano di rimborso del prestito determinerebbe la produzione di interessi corrispettivi anatocistici. Ad avviso dell'Arbitro tale metodo di ammortamento è legittimo se gli interessi (computati mese per mese) [ ... leggi tutto » ]

Riguardo alle problematiche che emergono in fase di esecuzione del contratto, l'Arbitro ha giudicato contraria a buona fede la scelta dell'intermediario di procedere, senza alcun preavviso, alla quasi integrale riduzione dei finanziamenti erogati in favore del cliente. In mancanza di giustificazioni inerenti alla situazione economica del cliente, che avrebbe invece reso possibile una più graduale riduzione degli affidamenti, tale condotta è stata qualificata come interruzione brutale del credito. Il principio di buona fede è stato richiamato anche in relazione all'addebito di somme, a titolo di interessi di mora e di commissioni mensili, per la gestione di un conto corrente [ ... leggi tutto » ]

Banche e finanziarie sono soliti richiedere alla clientela di stipulare, contestualmente alla concessione di un mutuo, una polizza assicurativa a copertura dei rischi riguardanti l'immobile (incendio, scoppio, responsabilità civile), polizza nella maggior parte dei casi collocata dalla stessa banca mutuante, che risulta altresì beneficiaria della stessa. Tenuto conto di ciò, esiste evidentemente un collegamento negoziale fra il contratto di mutuo e la stipula di una polizza assicurativa a copertura del rischio incendio e/o danneggiamento del bene immobile oggetto di garanzia ipotecaria. Dalla presenza di tale collegamento negoziale fra i contratti discende che, benché ciascuno di essi conservi una distinta [ ... leggi tutto » ]

Molto spesso banche e le finanziarie, contestualmente alla estinzione anticipata del mutuo, non provvedono a rimborsare al cliente il premio assicurativo per il residuo periodo di copertura non goduto, premio che era stato versato in unica soluzione dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto di credito. Quando, dopo qualche anno dall'estinzione anticipata del prestito, il cliente, informato dei propri diritti, chiede la restituzione del premio assicurativo versato per il periodo di copertura non goduto, banche e finanziarie sollevano eccezione di intervenuta prescrizione, richiamando il codice civile. In particolare, l'articolo 2952, in base al quale Il diritto al pagamento [ ... leggi tutto » ]

19 dicembre 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Credito ai consumatori » il mondo dei prestiti e dei finanziamenti: i diritti dei consumatori contro l'impero delle banche
L'arbitro Bancario Finanziario (Abf), numerosissime volte, si è concentrato sulla tematica concernente il credito ai consumatori da parte delle banche (prestiti, finanziamenti, ecc). L'Abf è ormai diventato un punto di snodo fondamentale nelle controversie tra istituti di credito e consumatori. I ricorsi all'Abf, infatti, negli anni addietro, sono aumentati del [ ... leggi tutto » ]
Le polizze abbinate ai prestiti erogati da banche e finanziarie
Le polizze abbinate ai finanziamenti di banche e altri intermediari finanziari hanno lo scopo di proteggere il cliente in presenza di eventi pregiudizievoli quali morte, invalidità permanente, infortunio, malattia, perdita dell'impiego che possano limitare la sua capacità di rimborso del finanziamento oppure quando l'immobile oggetto del mutuo ipotecario risulti danneggiato [ ... leggi tutto » ]
Estinzione anticipata del mutuo - Il recesso anche dalla polizza incendio e scoppio deve essere espressamente richiesto
Senza alcun dubbio esiste un collegamento negoziale fra il contratto di mutuo e la stipula di una polizza assicurativa a copertura del rischio incendio e/o danneggiamento del bene immobile oggetto di garanzia ipotecaria. Ciò, tenuto conto che banche e finanziarie sono soliti richiedere alla clientela di stipulare, contestualmente alla concessione [ ... leggi tutto » ]
La surrogazione (o surroga) del mutuo – cambiamo banca e condizioni senza estinguere il mutuo
La surrogazione del mutuo è uno strumento per far conseguire risparmi ai mutuatari, previsto dalla Legge 40/2007 (legge Bersani). Con la surrogazione del mutuo, il mutuatario può accordarsi con una nuova banca per avere un altro mutuo senza la necessità di estinguere quello con la banca originaria, che non può [ ... leggi tutto » ]
Estinzione anticipata del contratto di prestito e prescrizione del diritto al rimborso del premio assicurativo versato per il residuo periodo di copertura
Spesso le banche e le finanziarie, contestualmente alla estinzione anticipata del prestito, non provvedono a rimborsare al cliente il premio assicurativo per il residuo periodo di copertura non goduto, premio che era stato versato in unica soluzione dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto di credito. Quando, dopo qualche [ ... leggi tutto » ]

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post i diritti del consumatore nei contratti di mutuo ipotecario. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post I diritti del consumatore nei contratti di mutuo ipotecario Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 19 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 21 agosto 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca