Mutuo a tasso variabile - I tassi di interesse saranno vicini allo zero nei prossimi anni

Può anche rilassarsi perchè nel breve medio termine non subirà oscillazioni in aumento della rata del mutuo. Anzi, per il prossimo futuro è atteso un ulteriore ribasso dei tassi, con rate dei mutui più leggere per chi ha scelto l'opzione variabile.

Infatti, la crisi del debito sovrano europeo ha determinato una nuova politica monetaria da parte della Banca Centrale Europea volta a ridurre il costo del denaro e il taglio al tasso ufficiale dello 0,25%, operato dalla Bce potrebbe teoricamente determinare una riduzione della rata mensile per chi ha aperto un mutuo a tasso variabile proprio perché questi fattori influenzano indirettamente anche l'andamento dell'Euribor, cui è indicizzata la maggior parte dei mutui a tasso variabile.

20 novembre 2012 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca