Un esempio di mutuo a tasso variabile con tetto massimo (CAP)

Indice dei contenuti dell'articolo



Il mutuo a tasso variabile con tetto massimo è il classico mutuo a tasso variabile, ma con una clausola contrattuale in più in favore del mutuatario.

La clausola recita più o meno così : “In ogni caso li tasso non potrà superare il x%”. Tale garanzia accessoria può avere valore per tutta la durata del mutuo, oppure essere limitata ad un certo periodo. In quest’ultimo caso la clausola sarà di questo tipo: “Nei primi y anni il tasso non potrà superare il x%”.

Il mutuo a tasso variabile con tetto massimo è un tipo di mutuo adatto a chi preferisce il tasso variabile (diminuzione della rata in caso di diminuzione dei tassi), ma è terrorizzato dalla possibilità di futuri eccessivi rialzi.

17 Luglio 2013 · Piero Ciottoli

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su un esempio di mutuo a tasso variabile con tetto massimo (cap). Clicca qui.

Stai leggendo Un esempio di mutuo a tasso variabile con tetto massimo (CAP) Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 17 Luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria tipologie e tassi di interesse del mutuo Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)