Mutuo a tasso fisso e rata costante

Indice dei contenuti dell'articolo


Cosa è un mutuo a tasso fisso e rata costante

Il mutuo a tasso fisso e rata costante è un contratto di prestito.

Il mutuo a tasso fisso e rata costante consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto tra le parti.

Il mutuo a tasso fisso e rata costante è anche un contratto reale, perché si perfeziona con la consegna del denaro prestato al mutuatario.

Il mutuo a tasso fisso e rata costante si definisce ipotecario quando la parte che presta il denaro, a garanzia della restituzione dello stesso, iscrive un’ipoteca su un bene di proprietà del mutuatario oppure di altro soggetto (terzo datore di ipoteca) disponibile a fornire tale garanzia.

Il mutuo a tasso fisso e rata costante è dunque una forma di finanziamento in cui il tasso di interesse rimane invariato per tutta la durata del rimborso.

Sin dalla stipulazione dell'atto relativo al mutuo a tasso fisso e rata costante si conosce esattamente l’importo delle rate da restituire.

Il mutuo a tasso fisso e rata costante è particolarmente apprezzato dai lavoratori dipendenti, che trovano in questa soluzione una certa tranquillità. Per chi è titolare di un reddito fisso è molto importante conoscere esattamente l’entità degli oneri futuri e quindi il mutuo a tasso fisso e rata costante rappresenta la soluzione ideale.

VANTAGGI E SVANTAGGI DEL MUTUO A TASSO FISSO E RATA COSTANTE

Vantaggi del mutuo a tasso fisso e rata costante:

  1. certezza dell'importo delle rate da rimborsare che, come abbiamo visto, per un mutuo a tasso fisso e rata costante non variano di entità nel tempo;
  2. in caso di un aumento dei tassi l’importo delle rate del mutuo a tasso fisso e rata costante non aumenta.

Svantaggi del mutuo a tasso fisso e rata costante:

  1. normalmente nel mutuo a tasso fisso e rata costante il tasso di interesse è più elevato di quello relativo ad un mutuo a tasso variabile;
  2. in caso di diminuzione dei tassi la rata del mutuo a tasso fisso e rata costante non diminuisce.

Per porre una domanda sul mutuo a tasso fisso e rata costante, sul contratto di mutuo in generale, sulle altre tipologie di mutuo, sulle normative vigenti e su tutti gli argomenti correlati, clicca qui.

22 Luglio 2013 · Piero Ciottoli