Multe da ztl » Suggerimenti per il ricorso

Le multe per chi è entrato nelle Zone a traffico limitato (ztl), senza permesso, sono contestabili

Le multe per chi è entrato nelle Zone a traffico limitato (ztl), senza permesso, sono contestabili: vediamo quali sono i motivi su cui fondare un ricorso e gli errori da evitare nell'impugnazione.

Sono la maggiore risorsa dei Comuni, che incassano milioni di euro con le multe stradali: parliamo delle Ztl, le Zone a traffico limitato.

Su questo tema, il Codice della strada non è per nulla chiaro. Infatti, le multe per ingresso non autorizzato nelle Ztl sono viziate in almeno quattro punti.

Contestazione delle multe da Ztl

Innanzitutto, il verbale, di solito, non specifica se la limitazione della circolazione è avvenuta per ordinanza del sindaco, o per atto emanato dalla giunta. Eppure, il Codice della strada lo esige.

Come secondo vizio, la contravvenzione non indica quasi mai se i rilievi riscontrati con le telecamere siano stati autorizzati dal Prefetto. Anche questo è previsto dal codice della strada.

Inoltre, è presente un vizio di legittimità per eccesso di potere in considerazione del luogo oggetto della contestata infrazione.

Gli agenti della polizia municipale indicano sui verbali il primo comma dell'articolo 7 del Codice della strada, il quale richiama l'articolo 6.

Ma l'articolo citato parla di regolamentazione della circolazione fuori dei centri abitati, circostanza che non riguarda la città.

Concludendo, spesso la segnaletica è scarsissima e di difficilissima lettura. Ci sono cartelli solo a ridosso della Zona a traffico limitato, peraltro con pannelli rettangolari indicanti una serie lunghissima di eccezioni, di altrettanto complessa lettura.

In ambito di un ricorso al giudice di pace o al prefetto contro le multe, è consigliabile, pertanto, di citare il Codice della strada, ma anche il principio di buona amministrazione contenuto della Costituzione.

E' convenevole chiedere una verifica dei luoghi, sulla base del Codice di procedura civile da parte del giudice o del prefetto.

L'obiettivo è far verificare la presenza di una complicata cartellonistica, peraltro solo a ridosso del varco interessato.

3 maggio 2014 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Multa per Ztl » Contestazione e ricorso: la guida
Multa per accesso irregolare in ZTL: come proporre ricorso e contestazione. Nel nostro paese, dodici città sono dotate di zone a traffico limitato, le Ztl. Queste aree spesso comprendono centri urbani che impediscono la viabilità in determinati giorni e orari alle vetture non autorizzate. Lo scopo delle ZTL, in teoria, ...
Multe da ausiliario del traffico » Discutiamo su legittimità e possibile ricorso
Vi siete visti elevare una o più multe da un ausiliario del traffico? Niente paura. Si continuano a vedere per le strade, imperterriti, gli ausiliari della sosta, altrimenti detti vigilini che continuano a sanzionare gli automobilisti in base agli Articoli 7 e 158 del codice della strada, ovvero le disposizioni ...
Schema di ricorso contro le multe elevate dagli ausiliari del traffico
Esistono due tipi di ausiliario:i dipendenti comunali, di società municipalizzate o miste pubblico-private, di società private; e i dipendenti delle società che esercitano il trasporto pubblico. Ci sono volute successive leggi, circolari e sentenze della Cassazione per arrivare a stabilire che si tratta di pubblici ufficiali, indipendentemente se siano legati ...
Autovelox Tutor Telepass e ZTL » Non serviranno solo per le classiche multe
Autovelox, tutor, telepass e telecamere ZTL. L'occhio elettronico non servirà più esclusivamente per elevare le classiche multe. I tempi cambiano, e i metodi di sorveglianza elettronica sono, purtroppo, sempre più sofisticati. Già, perché gli autovelox non serviranno più a fare solo gli autovelox. Dall'assicurazione scaduta o non rinnovata, passando per ...
Multa per passaggio del veicolo nella corsia preferenziale senza autorizzazione » Valida anche se accertata tramite telecamera ZTL
E' legittima la multa per passaggio di un veicolo, senza autorizzazione, in corsia preferenziale di bus e taxi che è stata accertata tramite le telecamere poste a presidio delle zone ZTL. È valida la multa per il passaggio nella corsia preferenziale rilevata automaticamente con le telecamere poste a presidio. Questo, ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe da ztl » suggerimenti per il ricorso. Clicca qui.

Stai leggendo Multe da ztl » Suggerimenti per il ricorso Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 3 maggio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca