Multe e social network » Segnalazioni ai vigili da Twitter

Multe e social network » Segnalazioni ai vigili da Twitter

Multe e social network: I vigili e la loro nuova arma. Si tratta di Twitter.

Già, a ridosso del 2014 arrivano anche le prime multe social. La notizia è annunciata dal comandante della polizia municipale di Roma, Raffaele Clemente, che due settimane fa aveva esortato i cittadini a segnalare su Twitter, anche con foto, le auto lasciate in doppia fila.

E’ così che su via Salaria, a Roma, dopo un gran numero di segnalazioni via social network, sono state fatte ben 34 contravvenzioni, la maggior parte a furgoni parcheggiati in punti vietati dal codice della strada.

Il comandante della Polizia Municipale aveva precisato che non sarebbero state usate le foto per individuare le targhe dei veicoli dei trasgressori e multarli, ma si sarebbe tenuto conto delle situazioni segnalate per intervenire.

Ma l’idea di aprire un canale diretto con i cittadini per le segnalazioni del traffico era stata subito bocciata dai sindacati e, a dir la verità, anche da alcuni utenti di Twitter.

Il sindaco Ignazio Marino invece, dal canto suo, aveva esaltato l’iniziativa del capo dei vigili, affermando che si stesse cercando di rendere molto più efficiente il lavoro della polizia locale -e ringraziando tutto il corpo della polizia municipale romana per il senso di responsabilità e di generosità che, a suo dire, li contraddistingue.

31 Dicembre 2013 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo Multe e social network » Segnalazioni ai vigili da Twitter Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 31 Dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)