Multe e sanzioni amministrative: Come presentare il ricorso » Contro chi agire?

Molte persone indicano, nel ricorso, come proprio avversario l'organo accertatore della multa (polizia municipale, polizia stradale, carabinieri): questo è un grosso errore che può determinare l'inammissibilità del tuo ricorso!

Difatti, una recente sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che l'individuazione dell'ente contro cui fai ricorso dev'essere fatta da te e non dalla cancelleria del giudice.

La regola è questa. Se contesti una multa il tuo avversario sarà l'amministrazione centrale da cui dipende l'organo di polizia che ha elevato la contravvenzione.

Ecco uno schema che può aiutarti a individuare velocemente l'autorità centrale alla quale rivolgere la tua difesa: Il numero dell'organo che ha elevato la contravvenzione corrisponde a quello dell'avversario da indicare nel ricorso.

Organo di polizia che ti ha multato:

  1. Polizia Municipale
  2. Polizia Stradale
  3. Carabinieri

Il tuo avversario da indicare nel ricorso:

  1. Comune
  2. Ministero dell'interno
  3. Ministero della Difesa
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca