Multe con le auto-civetta – un utente: “Così fanno soldi”

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Ancora bufera sullo scandalo semafori e sul caso multe in alcuni comuni della Valdinievole. Un lettore cerca di spiegarci i motivi del boom di contravvenzioni a Larciano: “Sono un abitante di questo Comune e conosco molto bene tutte le persone coinvolte nella vicenda, ma credo che non sia stata detta la verità. Innanzitutto il discorso delle tarature degli apparecchi è una cosa ininfluente nel discorso dei ‘famosi’ 600 mila euro, anche perché la postazione in località Biccimurri è tarata a 72km/h dove il limite è a 50km/h ed il giallo del semaforo in via Gramsci ha dei tempi accettabili anche perché tutti o quasi (me compreso) spesso si fermano col verde. Quello che dice il sindaco è totalmente falso.

Non conosco quasi nessun mio concittadino che abbia preso una multa in queste postazioni, sicuramente chi viene da fuori saranno i più tartassati, ma la cosa che il sindaco, l’amministrazione e il comando dei vigili urbani non dicono è che più del 50% dei soldi che provengono dalle multe sono frutto di automobili “civetta” (kangoo verde, bravo nera ecc.) che vengono messe fra i cassonetti della spazzatura ed altri luoghi adatti per fare cassa e per fregare le persone che già hanno i loro problemi.

Questa è l’unica verità dei famosi 600mila euro,io sono fortunato che non ho mai preso una multa. Questa amministrazione deve andare a casa, chi verrà dopo non farà tanto meglio di questi, anche perché in un Comune di 6000 abitanti con 55 dipendenti (15anni fa erano 20 meno e non era stato privatizzato ancora nulla o quasi) ce ne vuole di multe per pagare tutti gli stipendi”.

26 Settembre 2008 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa con autovelox in auto civetta » E' illegittima
E' da considerarsi Illegittima la multa elevata per eccesso di velocità constatata attraverso l'autovelox montato sull'automobile della polizia municipale, se è mancata la contestazione immediata. Chi di voi ha mai preso una multa, scoprendo poi che era stata elevata con il famigerato scout speed. Parliamo di quel dispositivo laser montato sull'autovettura della polizia stradale e poi puntato contro le auto provenienti dal senso opposto di marcia. Questo strumento è da considerarsi illegittimo se non è previamente segnalato e se la contravvenzione non viene contestata immediatamente. Ciò è quanto si evince dalla sentenza 20/2014, emessa dal giudice di pace di Este. ...

Evitare multe e tasse con auto immatricolate all'estero - E' possibile?
Un mio amico mi ha detto che c'è la possibilità di evitare di pagare il bollo e le multe con un piccolo trucchetto: basterebbe infatti immatricolare l'auto in un paese estero (di solito dell'est). Funziona questo espediente? Cosa si rischia nel concreto? E per le notifiche dei verbali eccetera, cosa bisogna fare? E in caso di incidente? ...

Utente protestato e diniego di sottoscrizione di un contratto di fornitura luce/gas - E' lecito un tale comportamento?
ENEL rifiuta di fare un contratto di fornitura luce/gas perché l'utente ha un blocco sul suo codice fiscale, in conseguenza di un protesto. L'utente in questione ha preso in affitto un appartamento e deve fare un subentro. Purtroppo con l'arrivo dell'inverno le cose si complicano. Al momento vive con una stufa a gas e le candele. Ma è vita questa? Come si può risolvere questa incresciosa e difficile situazione? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe con le auto-civetta – un utente: “così fanno soldi”. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)