Multe da ausiliario del traffico » Legittimità e possibile ricorso

Multe da ausiliario del traffico » Discutiamo su legittimità e possibile ricorso

Vi siete visti elevare una o più multe da un ausiliario del traffico? Niente paura.

Si continuano a vedere per le strade, imperterriti, gli ausiliari della sosta, altrimenti detti vigilini che continuano a sanzionare gli automobilisti in base agli Articoli 7 e 158 del codice della strada, ovvero le disposizioni normative che regolano le modalità di parcheggio e sosta nei centri abitati.

Queste multe, si sa, aiutano spesso le casse comunali, molto meno i malcapitati automobilisti.

Ora, sempre più decidono di non pagare, presentando il ricorso al Giudice di pace, se le multe sono emesse dagli ausiliari. Complice una doppia sentenza che dà ragione ai trasgressori.

Multa elevata da ausiliario del traffico: Illegittimità e possibile ricorso

Con una certa frequenza dal 2009, capita che i giudici di Pace possano accogliere i ricorsi e annullare le contravvenzioni mettendo quindi in dubbio la legittimità dell'operato degli ausiliari del traffico.

Come accaduto di recente per i due ricorsi vincenti di due automobilisti, i quali hanno contestato a ragione le sanzioni ricevute dagli ausiliari, rilanciando la questione, ora nelle mani decisionali del Tribunale civile.

La contesa è sempre la stessa: ossia se i cosidetti vigilini possano sostituire la polizia locale negli accertamenti fuori dalle strisce blu e punire gli automobilisti che commettono infrazioni sulle strisce gialle e sugli altri spazi stradali vietati.

Un pò di numeri sulle multe degli ausiliari del traffico

Nel 2013 gli ausiliari hanno fatto incassare al Comune di Milano, ad esempio, multe per 7,3 milioni di euro.

Per cui è chiaro che le Amministrazioni, sempre alle prese con problemi di bilancio, cerchino di salvaguardare un tesoretto di entrate.

Poi è da vedere come vengano utilizzate e destinate certe entrate almeno a livello stradale, dato che in sempre più numerose città, molte buche non vengono sistemate e sono un'insidia soprattutto per i ciclisti oltre che per gli automobilisti .

Multe da ausiliario: il ricorso

Per difendersi non resta che la strada del ricorso, resa peraltro più impervia e costosa.

impervia in quanto bisognerebbe prima capire se un verbale sia stato fatto da un ausiliario o da un vigile, una verifica indispensabile per l'utente che può fare rivolgendosi al Giudice di Pace o all'ufficio procedimenti sanzionatori del Comune.

Costosa perché solo per presentare ricorso al Giudice di Pace servono 33 euro per questo genere di multe.

Ossia più o meno l'equivalente del loro importo dopo che dalla scorsa estate è entrato in vigore lo sconto del 30% per chi paga entro cinque la sanzione ricevuta.

Oppure si potrebbe fare ricorso al Prefetto.

Non costa niente presentarlo, ma è decisamente più improbabile che venga accolto, e nel caso venga respinto la sanzione viene raddoppiata.

Insomma pare convenga pagarle, questione di principio a parte, in attesa che il Tribunale civile si pronunci sulla regolarità e la trasparenza dell'attività sanzionatoria.

Dopo di che potrebbe aprirsi una nuova vicenda e potrebbe alimentare la fase della plausibile rivalsa sulle multe impropriamente pagate dal 2009 a oggi.

Così potrebbe diventare ancor più difficile il rapporto di fiducia tra l'Amministrazione comunale e il cittadino: se non era giusto pagarle non sarebbe quindi giusto rimborsarle?

12 febbraio 2014 · Tullio Solinas


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Multe - Gli ausiliari del traffico non possono elevare multe ai ciclomotori parcheggiati sui marciapiedi
Gli ausiliari del traffico non possono somministrare multe ai ciclomotori parcheggiati sui marciapiedi. Su tale base la Cassazione ha accolto il ricorso di chi aveva contestato un verbale notificatogli per tale motivo. In primo grado  grado il Giudice di pace aveva ritenuto valido la multa della polizia municipale, conseguito alla segnalazione ...
Schema di ricorso contro le multe elevate dagli ausiliari del traffico
Esistono due tipi di ausiliario:i dipendenti comunali, di società municipalizzate o miste pubblico-private, di società private; e i dipendenti delle società che esercitano il trasporto pubblico. Ci sono volute successive leggi, circolari e sentenze della Cassazione per arrivare a stabilire che si tratta di pubblici ufficiali, indipendentemente se siano legati ...
Gli ausiliari del traffico possono elevare solo multe per divieto di sosta
Da molto tempo si discute sulla validità delle multe emesse dagli ausiliari del traffico, i così detti “vigilini”, istituiti con la legge 15.5.1997 numero 127, più comunemente nota come legge Bassanini bis. Con la sentenza in esame la Corte di Cassazione ha finalmente messo fine alla diatriba affermando il principio ...
Multa per mancato rispetto delle norme sui parcheggi » Nulla se l'ausiliario che l'ha elevata non è abilitato
Multa per divieto di sosta o parcheggio senza ticket sulle strisce blu: se l'ausiliare del traffico non è abilitato può essere nulla. Nel giudizio di opposizione al verbale di multa, di fronte alla contestazione del trasgressore, è il Comune che deve dimostrare come l'accertatore fosse autorizzato a rilevare l'infrazione alle ...
Multa elevata da ausiliario del traffico » Dev'essere specificata la qualifica del verbalizzante altrimenti è da annullare
La multa, per aver sostato senza pagare il parchimetro, va annullata se ad eseguirla è stata un ausiliario del traffico senza qualifica da verbalizzante concesso dalla ditta appaltatrice. Deve essere annullato il verbale di multa per aver lasciato l'autovettura in sosta omettendo il pagamento se non è specificata la qualifica ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe da ausiliario del traffico » legittimità e possibile ricorso. Clicca qui.

Stai leggendo Multe da ausiliario del traffico » Legittimità e possibile ricorso Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 12 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti