Multa al camionista valida anche se agente confonde la patente con la carta di qualificazione

Multa al camionista valida anche se agente confonde la patente con la carta di qualificazione.

Infatti, è valida la multa al camionista che passa con il rosso anche se l'agente ha segnato i dati della patente come identificativo della Carta di qualificazione del conducente.

E' irrilevante il mero errore materiale compiuto dall'accertatore. Pertanto, è legittimo togliere i punti dal titolo professionale del trasgressore.

Questo l'orientamento espresso da piazza Cavour con la pronuncia 28516/13.

Multa e confusione dell'agente: Commenti

È valida la multa al camionista che passa con il rosso anche se l'agente segna i dati della patente come identificativo della Carta di qualificazione del conducente. È irrilevante il mero errore materiale compiuto dall'accertatore: tolti i punti dal titolo professionale.

Questo è quanto si evince dalla pronuncia in esame.

Con la stessa, gli Ermellini hanno accolto il ricorso del Comune contro una decisione del tribunale di Firenze.

I giudici di merito, infatti, avevano ritenuto nulla la multa fatta all'automobilista dagli agenti accertatori, i quali avevano erroneamente indicato gli estremi della carta di qualificazione del conducente nel verbale ritenendo che comunque gli altri elementi identificativi del trasgressore e della trasgressione bastassero.

Invece, per la Suprema Corte il solo errore materiale compiuto dall'agente accertatore non andava a ledere il diritto di difesa del trasgressore in quanto si è comunque indicato il numero di patente di guida da cui, anche se privo dell'identificativo della carta di qualificazione, si potevano detrarre comunque i punti patente.

Insomma, è errato il giudizio dei giudici toscani nel ritenere che l'errata indicazione del numero identificativo della patente personale nello spazio dedicato alla Carta qualificativa ponesse i presupposti per la detrazione dei punti patente dal primo titolo abilitativo e non dal secondo.

2 gennaio 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Patente a punti » Quando non c'è obbligo di comunicare i dati del conducente
In tema di patente a punti, non sussiste l'obbligo di comunicare i dati del conducente per chi ha effettuato il ricorso alla multa principale. Segnaliamo una nuova significativa sentenza in materia di patente a punti ed obbligo di comunicare i dati del conducente, secondo la quale chi impugna il verbale ...
Patente a punti » Ecco come impugnare la decurtazione
In caso di decurtazione dei punti della patente, qualora si pensi sia ingiusta, per la presentazione del ricorso non è necessario attendere la comunicazione dell'Anagrafe nazionale. In caso di sanzione, la quale comporti una decurtazione dei punti dalla patente, infatti, l'automobilista che voglia fare opposizione non deve attendere la comunicazione ...
Multa » Agente può elevarla dal computer senza compilare verbale
Un agente di polizia ha la possibilità di elevare la multa dal computer senza dover per forza redigere il verbale. L'originale della multa elevata al trasgressore, può essere costituito dal file creato direttamente dal pc del comando, senza dover per forza prima passare per il documento cartaceo, a condizione che ...
La multa - istanza di contestazione e di riattribuzione dei punti decurtati dalla patente
La patente a punti è un sistema, introdotto in Italia dal 1  luglio 2003,  attraverso il quale ad ogni titolare di patente di guida è stato attribuito un punteggio (20 punti) che viene decurtato in seguito  a violazioni   del codice della strada. Resta tuttavia possibile la sanzione accessoria della sospensione ...
Patente a punti » Avviso di comunicazione dati del conducente: l'impugnazione del verbale non basta al proprietario del veicolo per evitare la sanzione
Avviso di comunicazione dati patente del conducente: impugnare il verbale non basta. L'obbligo, posto a carico del proprietario del veicolo, di comunicare i dati del conducente che ha commesso la violazione del Codice della Strada costituisce un distinto obbligo, sanzionato autonomamente, che nasce dalla richiesta avanzata dall'Amministrazione ove sia contestata ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa al camionista valida anche se agente confonde la patente con la carta di qualificazione. Clicca qui.

Stai leggendo Multa al camionista valida anche se agente confonde la patente con la carta di qualificazione Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 2 gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca