Multa divieto di sosta a Roma

Indice dei contenuti dell'articolo


Il Corpo di Polizia Roma Capitale manda a mio padre una multa per divieto di sosta a Roma, rilevata il 5 novembre 2011, peccato che mio padre quel giorno non c’era affatto a Roma (abita nelle Marche).

Sul verbale non è riportato il modello della vettura, c’è scritto “…veicolo Fiat Auto SPA AUTOVETTURA, targa ….” (la marca e targa corrispondono al veicolo di mio padre).

Inoltre l’indirizzo del luogo dove è stato rilevato il divieto di sosta è strano e non mi sembra esistere “LTE IN AUGUSTA FR.PALO ACEA 8”.

Che tipo di ricorso mi conviene fare?

26 Agosto 2014 · Chiara Nicolai

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa divieto di sosta a roma. Clicca qui.

Stai leggendo Multa divieto di sosta a Roma Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 26 Agosto 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Maggio 2017 Classificato nella categoria multe ricorsi e sinistri - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • manuel1990 25 Marzo 2015 at 23:26

    Il giorno 2 febbraio 2015 mi sono recato nei pressi dell ospedale di Cosenza per far effettuare delle visite a mia nonna. Ho parcheggiato in una strada in divieto di sosta, per lo stesso motivo tre giorni dopo ho parcheggiato nuovamente su quella strada. Il giorno 20 marzo mi sono arrivate due multe per divieto di sosta. Ora voglio sapere se i vigili urbani sono legittimati a fare una multa senza lasciare l’avviso cartaceo e se la stessa multa con lo stesso metodo puó essere effettuata tre giorni dopo.

    • Simone di Saintjust 26 Marzo 2015 at 05:46

      Il preavviso di multa, il foglietto che viene lasciato fissato dal tergicristalli, non è obbligatorio. La Corte di cassazione ha sentenziato che una multa, per la stessa violazione e nello stesso luogo, può, in determinate circostanze, essere elevata anche a distanza di qualche ora.