Multa nulla in caso di segnaletica stradale confusa

L'importanza della pronuncia esaminata è evidenziata dal fatto che il giudice di merito si sofferma ad osservare la collocazione dei cartelli stradali contenenti le prescrizioni verso gli utenti della strada.

In particolare, il magistrato, addirittura, confronta le relative dimensioni dei segnali e rileva quanto accalcati e vicini siano l'uno con l'altro.

Il giudice infatti, nota il fatto che alcuni dei cartelli hanno dimensioni diverse e più piccole rispetto agli altri, così non consentendone di comprendere, a prima vista, le relative regole inerenti al tratto di strada interessato.

Pertanto, a suo parere, con questa applicazione della segnaletica stradale, un automobilista non ha la possibilità di comprendere alcuni obblighi rispetto ad altri.

Da ciò si evince che la multa elevata è da considerarsi nulla.

27 marzo 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca