Multa per guida senza patente - Sanzioni

Guidare senza patente può essere un problema: il Codice della Strada, però, punisce diversamente chi si mette al volante senza aver sostenuto l'esame di guida rispetto a chi dimentica la patente a casa o a chi guida con la licenza scaduta.

Vediamo quindi prima di tutto cosa prevede la legge.

Ora, l'articolo 116 del Codice della Strada dice: Non si possono guidare autoveicoli e motoveicoli senza aver conseguito la patente di guida rilasciata dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri.

E, ancora chiunque guida autoveicoli o motoveicoli senza aver conseguito la patente di guida è punito con l'ammenda da euro 2.257 a euro 9.032; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti previsti dal presente Codice. Nell'ipotesi di reiterazione del reato nel biennio si applica altresì la pena dell'arresto fino a un anno. Per le violazioni è competente il tribunale in composizione monocratica.

Le cose, però, con le nuove normative del governo Renzi, sono cambiate.

Infatti, in base alle novità previste dal pacchetto depenalizzazioni approvato con il decreto legislativo 15 gennaio 2016 n. 7, il reato non ci sarà più: si configurerà solo un illecito amministrativo.

In cambio, la multa minima schizzerà da 2.257 euro a 5.000 euro (con un massimo teorico di 30.000 euro).

Dunque, la guida senza patente (non conseguita o scaduta) sarà ancora punita, ma senza denuncia penale; sarà un illecito.

Inoltre, resta il fatto, per chi guida senza aver mai conseguito la patente, oppure con la licenza sospesa o revocata, che il reato scatta per chi viene beccato alla seconda volta in 2 anni: arresto fino a un anno per i recidivi.

Infine, in caso di omicidio stradale la guida senza patente è considerata un'aggravante.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca