La dotazione assegnata per l'anno 2014 al fondo per la morosità incolpevole e il riparto fra le regioni

La disponibilità del Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, pari per l'annualità 2014 a 20 milioni di euro è ripartita, in proporzione al numero di provvedimenti di sfratto per morosità emessi, registrato dal Ministero degli interni al 31 dicembre 2012, per il 30% tra le regioni Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Campania e per il restante 70% tra tutte le regioni e le province autonome.

Le regioni individuano i comuni ad alta tensione abitativa cui sono destinate le risorse del Fondo disponibili unitamente ad eventuali stanziamenti regionali.

16 luglio 2014 · Piero Ciottoli

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la dotazione assegnata per l'anno 2014 al fondo per la morosità incolpevole e il riparto fra le regioni. Clicca qui.

Stai leggendo La dotazione assegnata per l'anno 2014 al fondo per la morosità incolpevole e il riparto fra le regioni Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 16 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria contratti di locazione - affitti in nero e sanzioni per il locatore - sfratti e diritto alla casa - morosità incolpevole Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 26 aprile 2019 at 13:45

    scusate, mi spiego meglio: il comune di arezzo concede il pagamento di 12000 euro per pagare tre anni di affitto, e la persona che ha appena ricevuto questo aiuto, ma che non ha ancora iniziato ad usarlo, e che è stata sfrattata ad arezzo, trova una casa in un’altro comune della provincia, Bibbiena. è possibile che il comune di arezzo paghi ugualmente quanto stanziato?. Grazie

    • Ludmilla Karadzic 26 aprile 2019 at 13:53

      Certamente il Comune pagherà fino a copertura del debito accumulato dall’inquilino nella casa occupata in Arezzo: il contributo per ripianare la morosità incolpevole è finalizzato, anche e soprattutto, a risarcire il locatore per il danno subito. Se poi l’inquilino moroso va ad “arricchire” un cittadino residente in Bibbiena, tanto meglio per il Comune di Arezzo.

  • Anonimo 26 aprile 2019 at 13:08

    buongiorno. Se il comune di xxx concede il pagamento di 12000 euro in tre anni per morosità incolpevole, e si trova una casa in affitto in un altro comune della stessa regione (la Toscana) e della stessa provincia, il comune che ha concesso il pagamento dell’affitto provvederà lo stesso, anche se è un altro comune? grazie. cordiali saluti

    • Ludmilla Karadzic 26 aprile 2019 at 13:30

      Bisognerebbe capire cosa intende quando scrive che il Comune si trova una casa in affitto in un altro comune della stessa regione (la Toscana) e della stessa provincia,

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca