La prassi che succede la morosità per la bolletta del gas

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!





» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


Se un cliente non paga entro la scadenza indicata nella bolletta, il venditore deve inviargli una raccomandata, per la quale non è necessario l’avviso di ritorno, che specifichi il termine ultimo di pagamento.

Il termine ultimo non può essere:

La raccomandata inoltre dovrà indicare:

Nel caso in cui il pagamento non venisse effettuato, il venditore comunque non potrà richiedere al distributore di sospendere la fornitura prima di 3 giorni lavorativi, a partire dall’ultimo giorno utile per il pagamento indicato nella comunicazione della messa in mora.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


25 Marzo 2014 · Giovanni Napoletano




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la prassi che succede la morosità per la bolletta del gas. Clicca qui.

Stai leggendo La prassi che succede la morosità per la bolletta del gas Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 25 Marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - acqua luce e gas Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!