Modifica unilaterale delle condizioni contrattuali di conto corrente - comunicazione preventiva e giustificato motivo

E' innanzitutto onere della banca fornire la prova – anche mediante presunzioni - dell'effettivo e rituale invio della proposta di modifica unilaterale del contratto al domicilio indicato dal cliente.

Inoltre, la modifica delle condizioni contrattuali di conto corrente non sono opponibili al cliente se non adeguatamente motivate ai sensi dell'articolo 118 del Testo unico bancario. Tale norma richiede infatti, come noto, che l'esercizio del ius variandi da parte della banca sia subordinato all'esistenza, all'indicazione ed, all'occorrenza, alla prova di un "giustificato motivo". La banca non può limitarsi ad indicare genericamente il mutato contesto di mercato che si riflette sulle spese di gestione delle operazioni e dei servizi.

Il cliente, in assenza di una comunicazione preventiva delle modifiche contrattuali e di un adeguato motivo che le giustifichino, ha diritto di vedersi applicare le medesime condizioni contrattuali previgenti fino a che non intervenga una nuova e rituale comunicazione da parte della banca.

Così si è espresso l'ABF nella decisione numero 896 del 6 settembre 2010.

30 marzo 2014 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Modifica unilaterale delle condizioni di conto corrente - Prendere o lasciare
Secondo un orientamento di giurisprudenza ormai consolidato, a cui anche l'Arbitro Bancario Finanziario si è uniformato, la possibilità di modifica unilaterale, da parte della banca, delle condizioni contrattuali di conto corrente è condizionata dal preventivo invio, al cliente, di una comunicazione con la dicitura “proposta di modifica unilaterale del contratto”. ...
Conto corrente e modifica condizioni contrattuali » La banca può farlo?
Nei contratti di conto corrente e di deposito può essere presente la clausola che prevede la facoltà per la banca di modificare unilateralmente le condizioni. E' bene sapere che la banca può modificare le condizioni contrattuali solo in presenza di un giustificato motivo e, comunque, il cliente ha 60 giorni ...
Modifiche unilaterali del contratto di conto corrente - Obblighi delle banche e diritti dei clienti
I contratti stipulati dalle banche con i propri clienti possono essere modificati, nel corso della loro durata, su iniziativa unilaterale, nel rispetto di precise condizioni di legge. Il Testo Unico Bancario (TUB), infatti, riconosce alle banche la facoltà di modifica unilaterale delle condizioni del contratto (ius variandi), ma fissa condizioni ...
Quando la banca ritarda l'apertura di un conto corrente oltre il termine di un'offerta promozionale vantaggiosa
E' corretto il comportamento della banca ritarda l'apertura di un conto corrente oltre il termine di scadenza di un'offerta promozionale che prevedeva condizioni di tasso favorevoli, delle quali il cliente non ha quindi potuto giovarsi? La pubblicità delle condizioni contrattuali offerte, pur non costituendo un offerta al pubblico, determina l'obbligo ...
Chiusura unilaterale conto corrente e conseguente protesto assegno - la banca deve risarcire
La clausola di buona fede nell'esecuzione del contratto di conto corrente opera come criterio di reciprocità, imponendo a ciascuna delle parti del rapporto di agire in modo da preservare gli interessi dell'altra e costituisce un dovere giuridico autonomo a carico delle parti contrattuali, a prescindere dall'esistenza di specifici obblighi contrattuali ...

Spunti di discussione dal forum

Vorrei sapere perché la banca nega l’apertura di un conto corrente cointestato con mio figlio
Mi piacerebbe sapere perché una banca nega l'apertura di un conto corrente cointestato con mio figlio: premesso che, sia io che mio figlio siamo già clienti della banca di altri conti correnti intestati singolarmente o cointestati con terzi. Tramite il call center, la banca risponde che la richiesta da me…
Mutuo interessi e rinegoziazione retroattiva
Sono una ex dipendente di una compagnia di assicurazione che fa parte di un gruppo bancario: in quanto dipendente di una società controllata da un gruppo bancario, come tutti i dipendenti di quella banca, godevo di un mutuo a condizioni agevolate. Nel contratto di mutuo era precisato che, laddove avessi…
Garanzia fideiussoria a mio favore da parte di mia madre adesso deceduta – Per quale motivo la banca vuole coinvolgere mia sorella?
Per un fido aperto alcuni anni or sono, la banca mi aveva chiesto di far firmare come garanti mio padre e mia madre. Adesso mia madre e' deceduta ed io in difficoltà economiche non sono riuscito più a rientrare con lo scoperto di conto corrente. La banca ritiene che per…
Vorrei chiudere il conto corrente, ma è in rosso e la banca si rifiuta – C’è qualcosa che posso fare?
Ho un conto corrente, purtroppo in rosso per una serie di vicissitudini che non sto qui a raccontare: la banca mi ha risposto che il conto corrente resterà aperto fino a quando non ripianerò il debito. Ma in questo modo, non avendo soldi per pagare, il debito si accrescerà nel…
Azzeramento del saldo in un conto corrente pignorato – In quali condizioni l’accredito di un bonifico potrebbe essere pignorato?
Se supponiamo il giorno 10 la banca riceve la comunicazione del blocco del conto corrente, esso viene immediatamente bloccato sia per i movimenti in uscita che in entrata? Un eventuale bonifico fatto da terzi per esempio il giorno 12, che fine farebbe? Tornerebbe al mittente, e quindi non andrebbe perso…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su modifica unilaterale delle condizioni contrattuali di conto corrente - comunicazione preventiva e giustificato motivo. Clicca qui.

Stai leggendo Modifica unilaterale delle condizioni contrattuali di conto corrente - comunicazione preventiva e giustificato motivo Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 30 marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info