Mio padre ci ha lasciato solo debiti

Quattro anni fa è morto mio padre ed io e mia sorella siamo diventati suoi eredi, essendo che la sua situazione finanziaria era in un momento difficile non c’era nulla da ereditare, anzi sono rimasti dei debiti.

Non è stata fatta nessuna azione sia di accettazione sia di rinuncia all’eredità da parte nostra e tantomeno una dichiarazione di succesione.

Ora alcuni creditori di mio padre si sono fatti vivi chiedendo il pagamento a me ed a mia sorella in qualità di eredi…

La mia domanda è : com’è possibile questo se in effetti da nostro padre non abbiamo ereditato nulla ? Dobbiamo fare qualche azione quale la rinuncia all’eredità per tutelerci anche se da ereditare non c’è assolutamente nulla ?

E’ da dire che la pratica per la rinuncia all’eredità può essere comunque avviata, anche in presenza di fatti concludenti che potrebbero aver portato alla tacita accettazione; sarà poi – eventualmente – il creditore a dover impugnare la suddetta rinuncia, dimostrando che l’eredità era stata accettata tacitamente in precedenza.

In buona sostanza, vale sempre la pena di tentare anche se per sbaglio si sono prelevati gli ipotetici 100 eur sul libretto del de cuius…

31 Maggio 2011 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mio suocero ha lasciato circa 30 mila euro di debiti con lo Stato - Quali sono i tempi e i costi della rinuncia all'eredità?
Mio suocero è mancato da poco e alla sua morte non ha lasciato alcun bene ma un debito di circa 28 mila euro con lo stato. Gli eredi sono tre figli (due dei quali con un figlio a testa di cui uno minore) e una moglie dalla quale era solo legalmente separato. Mi sono informata a grandi linee sul web il consiglio è quello di fare rinuncia o dal notaio o presso il tribunale competente, ma non riesco a capire a che costi andremmo incontro dato che la rinuncia dovranno farla anche i nipoti a quanto pare. Quanto tempo abbiamo ...

Rinuncia a eredità per debiti e fucili da caccia appartenuti al defunto
Mio padre è deceduto qualche mese fa e mia madre, mia sorella e io abbiamo provveduto a fare rinuncia all'eredità entro tre mesi perchè l'ammontare dei debiti era molto alto. Mio padre era in possesso di diversi fucili da caccia, custoditi nella cosa dove vive mia madre, io e mia sorella viviamo ognuno a casa propria. Rinunciando all'eredità come dobbiamo comportarci con questi fucili, nessuno di noi ha il porto d'armi: è possibile farli portare via da un'armeria in modo da non avere nessun tipo di rischio, oppure non essendo noi più eredi non possiamo fare nulla? ...

Debiti con Agenzia delle Entrate Riscossione e immobile ereditato da mio padre defunto - Come risolvere?
Mio padre è deceduto e siamo rimasti io e mia sorella: io ho un debito enorme con l'agenzia delle entrate riscossione e non posso intestarmi beni. Provo a fare la domanda: supponiamo che ci ciano 3 immobili. Sul testamento c'è scritto che una casa va a me e le restanti 2 a mia sorella. Io mi intesto la casa come prima casa: la prima casa non dovrebbe essere pignorabile. ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mio padre ci ha lasciato solo debiti. Clicca qui.

Stai leggendo Mio padre ci ha lasciato solo debiti Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 31 Maggio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • sasyt84 4 Marzo 2012 at 23:41

    Salve, mia madre mi ha fatto una donazione quattro anni fa e adesso sta per risposarsi in seconde nozze dopo il divorvio da mio padre…in futuro il secondo marito può rivalersi e richiedere la sua parte di eredità?!devo temere di perdere la donazione ricevuta in precedenza?

    • Piero Ciottoli 6 Marzo 2012 at 06:35

      La donazione può essere revocata dal donante per ingratitudine, oppure in caso di sopravvenienza di figli. La prima ipotesi è piuttosto rara, dato che è ammessa solo quando il donatario si è reso colpevole, verso il donante, di calunnia, di ingiuria grave o di un grave danno al suo patrimonio, gli ha rifiutato gli alimenti o addirittura ha ucciso o tentato di uccidere il donante oppure un suo ascendente o discendente. L’ipotesi della sopravvenienza di figli non la riguarda, per ora. La Corte Costituzionale ha stabilito che la revocazione della donazione deve essere consentita anche in caso di sopravvenienza di un figlio naturale, senza limiti di tempo (sentenza n. 250 del 3 luglio 2000).