Minore alla guida di autoveicolo - in caso di sinistro paga papà

Il genitore risponde, ai sensi dell’articolo 2048 del codice civile, del comportamento dei figli minori anche per quanto concerne gli effetti della responsabilità derivante dai sinistri stradali provocati dal figlio minore; è conseguentemente tenuto anche in proprio al risarcimento dei danni (Cassazione Civile Sezione 3, 20 ottobre 2005 numero 20322),

8 Ottobre 2013 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Minorenne guida senza casco? » La multa la paga il genitore
Il genitore paga la multa del figlio minorenne che gira in motorino senza casco. In caso di violazione commessa da minore, infatti, fermo l'obbligo della redazione immediata del relativo verbale di accertamento, la contestazione della violazione deve avvenire nei confronti dei soggetti tenuti alla sorveglianza del minore, con la redazione di apposito verbale di contestazione nei loro confronti. Nel verbale deve essere enunciato il rapporto intercorrente con il minore che ne imponeva la sorveglianza al momento del fatto e la specifica attribuzione a essi della responsabilità per l'illecito amministrativo. Questo, riassunto brevemente, il parere della Corte di Cassazione espresso con ...

Sinistro stradale causato da ignoti - il risarcimento per danni alle cose è dovuto solo in caso di lesioni gravi alla persona
Nel caso di sinistro stradale causato da veicolo non identificato, il risarcimento per i danni alle cose è dovuto solo in caso di danni gravi alla persona, e solo per la parte eccedente la franchigia di 500 euro: per danni gravi alla persona debbono intendersi quelli che provocano postumi permanenti eccedenti i 9 punti di invalidità. Questo il principio giuridico enunciato dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 24214/15. ...

Sinistro stradale provocato da minore » Ne risponde il maggiorenne
È il proprietario dell'auto, maggiorenne, a rispondere del sinistro provocato dal fratello minore che gli ha sottratto le chiavi. Insufficiente la custodia nel cassetto di un comodino in casa. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, la quale, con la pronuncia 16217/13, ha sancito che: Non sussiste la prova liberatoria di cui all'articolo 2054 Cc, consistente nel fatto che la circolazione del mezzo era avvenuta, non solo senza il suo consenso, ma contro la sua volontà, avendo egli adottato la diligenza e cautela nel conservare le chiavi dell'auto in un cassetto chiuso, così rendendole indisponibili per chiunque ed essendo egli ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su minore alla guida di autoveicolo - in caso di sinistro paga papà. Clicca qui.

Stai leggendo Minore alla guida di autoveicolo - in caso di sinistro paga papà Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 8 Ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)