Michael Jackson e il pianto delle prefiche

"Quello di Michael Jackson è un corpo stroncato dagli abusi del benessere, un corpo deformato e violato dagli eccessi della contemporaneità, un corpo sacrificato sugli altari della solitudine e dell'apparenza. In quel corpo, anzitempo invecchiato, di chi ha invano inseguito l'eterna giovinezza, in quel corpo insozzato dal vizio della  pedofilia, parla la Tragedia. La Tragedia di un'America e di un Occidente che dei corpi sanno tutto, e non possono tuttavia salvarli; come non possono salvare l'anima, di cui non sanno nulla."

Ed affiora nel web il gregge piangente che tutto perdona ai suoi divi, anche la nefandezza della pedofilia. E che da gregge è disposto a giustificare, con la penosa e ridicola storiella della vitiligine, il maniacale capriccio di uno psicopatico determinato a voler comprare una pelle bianca, a qualsiasi costo. Come se per nascondere la vitiligine fosse stato necessario farsi applicare quel bel nasino all'insù...

La verità è questa: Michael Jackson è un simbolo, ma il simbolo del peggiore edonismo di cui possa essere capace la natura umana. Michael Jackson è la testimonianza di come il successo e la ricchezza possano corrompere un'anima e condurre una mente alla follia ed alla paranoia.  Senza il suo nefasto esempio, questo mondo sarà sicuramente un posto migliore.


27 giugno 2009 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su michael jackson e il pianto delle prefiche. Clicca qui.

Stai leggendo Michael Jackson e il pianto delle prefiche Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 27 giugno 2009 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

1 38 39 40

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca