Melandri, 660 milioni per i prestiti d’onore


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Lo ha annunciato il ministro delle Politiche Giovanili. Mercoledì la firma della convenzione con l’Abi

“L’idea è quella di garantire agli studenti universitari un prestito bancario, presto saranno dunque disponibili 660 milioni per finanziare il costo di un master, le spese per l’Erasmus, l’acquisto di un computer o il pagamento del deposito per un contratto di affitto”.

Lo afferma il ministro per le Politiche Giovanili e le attività sportive Giovanna Melandri spiegando gli obiettivi della convenzione che firmerà mercoledì prossimo con l’Abi, finalizzata all’erogazione di prestiti d’onore agli studenti universitari.

“I bamboccioni, che poi tali non sono -sottolinea il ministro- potranno ricevere in prestito fino a 6 mila euro, garantiti per metà dal governo e per il resto, di fatto, dallo stesso sistema bancario”.

A poter accedere ai prestitid’onore saranno, spiega Melandri, “gli studenti tra i 18 e i 35 anni cittadini italiani, universitari o post-master. Purchè abbiano certi requisiti di merito”.

“Il tetto più alto è quello di 6 mila euro, tremila euro verranno invece garantiti a chi intende pagarci il deposito per un contratto di affitto. Duemila a chi indicherà come destinazione finale il pagamento di tasse universitarie. E mille a coloro che li destineranno all’acquisto di un computer o ai costi della sua connessione. Se la richiesta media si collocasse esattamente al centro della forchetta -aggiunge Melandri- cioè a 3 mila euro, si potrebbero dunque soddisfare 220 mila richieste”.

da VITA.it

14 Dicembre 2007 · Antonio Scognamiglio



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su melandri, 660 milioni per i prestiti d’onore. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • dalida 5 Dicembre 2008 at 15:12

    al sig. valentino montopoli volevo dire che sicuramente se fosse vero di certo non saresti tu il primo della lista a ricevere il bonus.
    prova a ricominciare dalle elementari e magari riuscirai anche a scrivere: se fosse vero non mi dispiacerebbe :-)

  • valentino montopoli 3 Gennaio 2008 at 18:29

    se sarebbe vero non mi dispiacesse

  • mery 20 Dicembre 2007 at 20:43

    beata te che credi che sia vero….ho l’impressione che sia sempre la solita fregatura!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • maria grazia 20 Dicembre 2007 at 10:30

    bene sono contenta finalmente si comincia a premiare la meritocrazia.Mi chiado con quale interesse la banca presta i soldi ai giovani?

  • c0cc0bill 15 Dicembre 2007 at 08:19

    Se se, tu sei convinto ancora che Gesù Cristo sia morto de freddo.
    Ma che, Nandù, sei nato la notte della “sgrullata”.? Datte ‘na mossa Nandù, che chi di speranza vive, disperato more.

  • nando 14 Dicembre 2007 at 17:56

    ehi, insomma vorresti dire che sono solo balle? e io che ero tutto gasato all’idea di poter prendere un prestisto d’onore…. ma dai scherzi dici balle …. non è possibile! se la Melandri ha annunciato che firmerà mercoledì prossimo la convenzione con l’Abi finalizzata all’erogazione di prestiti d’onore agli studenti universitari , io sono convinto che sarà facilmente accessibile a chi ne farà richiesta.!!!!!
    Anzi sai che ti dico ? sarò tra i primi a fare la domanda!

  • c0cc0bill 14 Dicembre 2007 at 14:56

    Ah Nando, ma ce fai o ce sei?
    Che sei de coccio?
    I meriti sò demeriti. Ce devi avè i natali… er sangue blu.
    Devi da conosce un ministro, un deputato, un senatore, un portaborze, un autista de presidente come minimo.
    Oppure un nepote, un criente … una favorita, una velina, una accompagnatrice de hotel Eccelsior. Quarcuna che te sa fà er presepe, famose a capì.
    Insomma Nandù, te devi fà ‘na casta.
    Te devi associà a ‘na mafia legalizzata, sennò li sordi der finanzaimento, er prestito d’onore, cor ca.. che li vedi.
    Se bekkamo Nandù…. stamme bene.
    E svejete, che me pari un rincojonito. Tu stai ancora a dormì.

  • nando 14 Dicembre 2007 at 14:09

    la cosa è molto ineressante, ma dove si possono trovare quali sono “i requisiti di merito”?

  • c0cc0bill 14 Dicembre 2007 at 12:02

    Hehehehehe prestito d’onore.

    .
    Ce risemo: er titolo di merito qual è? Figlio der barone a medicina?
    Oppure der politico segretario di partito? (vabbè ho sbajato, quelli fanno li stage a tempo indeterminato…).
    Certo ve le inventate tutte. Dopo il silenzio assenso per i fondi INPDAP, mò anche er prestito d’onore.
    Mejo se lo chiamavate prestito der disonore ….
    Alla prossima regà!!!!