Debiti e recupero crediti - meglio un cattivo accordo che una causa persa (con quel che costano gli azzeccagarbugli)

Per la tipologia di credito che ci interessa può anche essere fatta valere la prescrizione decennale (la giurisprudenza non è fatta di nero o bianco, ma ha zone estesissime di grigio).

Tuttavia, supponiamo pure che la prescrizione sia annuale. L'avvocato di Milano non deve assumere nè pagare un legale. C’è lui e, credo, un'altra decina di colleghi che girano per tribunali, stipendiati.

Gente che in mezz’ora inoltra al Tribunale la richiesta di decreto ingiuntivo presentando un estratto conto di SKY da cui risultano rate non pagate (io le credo quando dice che lei le ha pagate quelle rate, ma purtroppo lei non ha nulla, loro hanno un estratto conto che avendo contribuito a determinare il ricavo di un bilancio societario ha un valore probante).

In alcune città già è funzionante il sistema che consente agli avvocato di inoltrare la richiesta di decreto ingiuntivo in modalità on line. Dunque nemmeno alzano il culo dalla sedia.

Poi c'è il foro. Se lei va a ritrovare il contratto scopriamo pure che il foro competente per mancato pagamento del dovuto è quello di Canicattì.

Lei dovrà allora pagare gli onorari non solo all'azzeccagarbugli con studio vicino casa, ma anche al suo compare di Canicattì se vuole opporsi. Per quello che poi servirebbe. Cioè a zero dal momento che lei non ha conservato le ricevute del pagamento.

E allora? Io posso senz’altro convenire con lei che ha ragione da vendere, che viviamo in una giungla, che gli avvocati sono una piaga, che non c'è giustizia, che quello che le stanno facendo è una pura estorsione. D’accordo su tutto. Ma mi stanca il solo pensarlo e a lei la mia solidarietà servirebbe a niente.

Ho preferito consigliarle di aderire al concordato, tentando di abbassare l'importo e sapendo che, purtroppo, quella transattiva è l'unica soluzione di buon senso.

Altrimenti può scegliere di non pagare. Ma se ha qualcosa da perdere sappia anche che il sistema, in un paio d'anni, farà lievitare quel debito, fra spese legali ed interessi di mora, a 2/3 mila euro.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Condominio » Recupero crediti dai morosi
Condominio e morosi: a causa della crisi economica sta aumentando il numero di persone che non riesce a pagare le rate. Con la riforma del condominio, la famosa legge 220/2012, è stato introdotto il principio di solidarietà sussidiaria del debito del condominio, ma è stato anche previsto un meccanismo per ...
Quando il recupero crediti asserisce che non serve esibire un estratto conto cronologico del debito
Avevo scritto pochi giorni per una questione di un finanziamento che ho fatto 3 anni fa con la Santander di 10.000 euro purtroppo da piu di un anno e mezzo che ho perso il mio lavoro tempo indeterminato m sono trovata in difficolta per pagarlo . Adesso la banca inizialmente ...
Banca notifica decreto ingiuntivo a debitore per scoperto su conto corrente? » Deve produrre in causa estratti conto
Banca notifica al proprio cliente decreto ingiuntivo per scoperto su conto corrente: qualora il debitore presenti l'opposizione all'atto, l'istituto di credito non solo deve produrre in causa gli estratti conto, ma dare anche prova di averli, di volta in volta, comunicati al cliente. Mettiamo il caso che un istituto di ...
Debiti e società di recupero crediti – consigli da seguire se si decide di pagare 
Gentile debitore, se proprio ha intenzione di pagare, segua questi consigli: innanzitutto lei deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico ...
Recupero crediti » Quando presentare ricorso per decreto ingiuntivo
Tramite l'esibizione della domanda di decreto ingiuntivo, la quale si effettua con il ricorso, è possibile instaurare un procedimento ingiuntivo. Con quest'ultimo, il titolare di un credito liquido, certo ed esigibile, fondato su prova scritta, può ottenere, il decreto ingiuntivo. Il decreto ingiuntivo è un provvedimento con il quale il ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti e recupero crediti - meglio un cattivo accordo che una causa persa (con quel che costano gli azzeccagarbugli). Clicca qui.

Stai leggendo Debiti e recupero crediti - meglio un cattivo accordo che una causa persa (con quel che costano gli azzeccagarbugli) Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca