Meglio la rinegoziazione Tremonti o la rinegoziazione fai da te?

Volevo chiedere se è davvero possibile intavolare con la propria banca una trattativa per rinegoziare il mutuo, al di fuori delle regole fissate per quella che viene comunemente indaicata come rinegoziazione Tremonti.

Ho letto infatti che con la rinegoziazione Tremonti la differenza fra rata nominale e rata convenzionale (quella calcolata con la media dei tassi variabili fissati nel corso del 2006) potrebbe portare ad un allungamento del piano di ammortamento di decine di anni.

E la cosa mi spaventa.

Grazie per una eventuale risposta

Vale certamente la pena di rinegoziare con la propria banca, proprio per evitare l’incognita del conto di debito, quel prestito ulteriore da pagare in coda al mutuo, di cui oggi non è possibile sapere esattamente la durata ulteriore e il costo aggiuntivo.

Si può invece provare a verificare se la banca è disposta a rinegoziare le condizioni del mutuo non secondo quanto previsto dalla convenzione, anche allungando il prestito, ma di una durata certa, e stabilita fin dall’inizio, oppure abbassando lo spread, cioè il ricarico che la banca aggiunge al tasso base quale proprio ricavo.

Ovviamente questa strada è praticabile solo se si è in regola con il pagamento delle rate. In genere le banche cercano di venire incontro ai loro clienti: ma in questo momento ancora difficile hanno inevitabilmente meno capacità di manovra di quanto avessero l’anno scorso o ancora pochi mesi fa. In ogni caso, il confronto è l’esercizio obbligato per chi vuole «rimpiazzare» un mutuo troppo pesante: è bene raccogliere informazioni e sentire pareri diversi, anche interpellando differenti banche per valutare l’opportunità di una surroga, cioè il trasferimento del proprio mutuo a un’altra banca, senza variare il debito residuo, ma modificandone i parametri.

In pratica, si tratta di una sostituzione del vecchio mutuo con uno più conveniente.

10 Ottobre 2008 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Con la nuova legge tremonti per la rinegoziazione del mutuo è possibile aumentare il mutuo e quindi prenderci altri soldi?
Con la nuova legge tremonti x la rinegoziazione del mutuo è possibile aumentare il mutuo e quindi prenderci altri soldi visto che comunque le rate mensili da pagare mensili diminuirebbero? Commento di Beby | Giovedì, 11 Settembre 2008 Ciao Beby. Per ottenere nuova liquidità aggiuntiva non va bene né la “legge Tremonti”, né la surroga. Il solo modo è fare un mutuo di “sostituzione più liquidità”. Un nuovo mutuo che estingue il precedente e di importo più alto (con tutte le spese accessorie). Il decreto Tremonti prevede solo il cambiamento della rata, ma il piano di ammortamento rimane quello in ...

Come si restituiscono i soldi finiti sul conto di debito nella rinegoziazione Tremonti
Avrei due domande da porre, su aspetti della rinegoziazione del mutuo ipotecario, secondo la legge Tremonti, che mi sono poco chiari. 1) Come si restituiscono i soldi finiti sul conto di debito 2) Quanto può durare l'ulteriore fase di rimborso Grazie Commento di luca morelli | Giovedì, 11 Settembre 2008 Cominciamo dalla modalità di restituzione degli importi differenziali fra mutuo a tasso fisso convenzionale e mutuo a tasso variabile effettivo. Se alla scadenza originaria del mutuo vi sono ancora somme a debito, ipotesi molto probabile, queste si trasformano a loro volta in un mutuo, di rata uguale a quella rinegoziata ...

In merito alla rinegoziazione “Tremonti”, ho utilizzato il mutuo per l'acquisto di un azienda agricola con l'abitazione principale
“salve, in merito alla rinegoziazione “Tremonti”, ho utilizzato il mutuo per l'acquisto di un azienda agricola con l'abitazione principale, ma non ci abito perchè non sono riuscito a ristrutturarla. Rientro comunque nella convenzione? Grazie” Commento di luca | Mercoledì, 17 Settembre 2008 La legge Tremonti prevede la possibilità di rinegoziare secondo l'accordo agli intestatari di mutui per acquisto di prima casa. Se la tua non è prima casa non rientri nell'accordo. Questo non significa che la tua banca non possa estendere a te l'accordo, siginifica solo che NON È OBBLIGATA a farlo. Ti conviene informarti presso la tua banca lasciando ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su meglio la rinegoziazione tremonti o la rinegoziazione fai da te?. Clicca qui.

Stai leggendo Meglio la rinegoziazione Tremonti o la rinegoziazione fai da te? Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 10 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Luca 26 Dicembre 2008 at 15:29

    in verità è tutto un casino.