Mediazione civile e non obbligatorietà della presenza di un legale: la questione spiegata a tutti

In tema di mediazione civile e non obbligatorietà della presenza di un legale, vi presentiamo, in termini semplici, la questione spiegata a tutti.

Come noto, la legge italiana, nel processo di diminuzione del numero di cause in tribunale e alleggerimento del lavoro dei giudici ha stabilito che, tutte le volte in cui la lite verte in determinate materie, chi inizia la causa, prima di notificare la citazione alla controparte, deve prima invitare il convenuto innanzi a un organismo di mediazione civile.

In determinata sede, con l'assistenza di un professionista (mediatore), le parti tentano di trovare un accordo e, solo in caso di insuccesso, si può intraprendere il giudizio in tribunale.

Ebbene, secondo la Corte di Giustizia Europea, pur essendo legittimo il meccanismo della mediazione civile italiana, è invece contrario al diritto europeo imporre l'assistenza legale in tutte le cause in cui uno dei soggetti è un consumatore.

Da ciò ne deriva che, d'ora in avanti, chi vorrà fare causa alla propria banca (a causa di un addebito di interessi illegittimo) o alla propria assicurazione (perché, ad esempio, non è stato risarcito per un sinistro stradale) o in qualsiasi altra materia in cui vige la mediazione civile obbligatoria non dovrà più farsi accompagnare dall'avvocato.

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mediazione civile e non obbligatorietà della presenza di un legale: la questione spiegata a tutti. Clicca qui.

Stai leggendo Mediazione civile e non obbligatorietà della presenza di un legale: la questione spiegata a tutti Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 21 giugno 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 21 giugno 2017 Classificato nella categoria difendersi dai creditori con il gratuito patrocinio - assistenza legale Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca