Le conseguenze del reato di usura

Tenuto conto di quanto illustrato sul "reato contratto" è inoppugnabile sostenere che i risvolti civilistici e amministrativi dell'usura sono indipendenti dall'elemento soggettivo dell'aspetto strettamente penale della fattispecie, comprese le questioni dell'errore sulla norma e del principio di legalità .

A mio avviso, pertanto, l'eventuale archiviazione della notizia del reato di usura, per mancanza del dolo nel soggetto iscritto nel registro degli indagati (come spesso fanno i PM che svolgono accertamenti sulle denuncie per usura bancaria presentate da piccoli imprenditori) o l'assoluzione per non aver commesso il fatto, come nel caso della sentenza De Masi , è ininfluente nelle altre sedi.

Il PM, in questi casi, dovrebbe logicamente continuare l'indagine contro ignoti (o iscrivere altri soggetti, se nelle indagini emergono altri nomi) , quando l'usura nel contratto è stata comunque accertata, cioè quando è stato accertato che, nel rapporto giuridico (sinallagmatico) oggetto della denuncia penale, sono stati dati o pretesi interessi"superiori al limite di legge"o cherisultano"comunque sproporzionati rispetto alle prestazioni di denaro (al capitale) ... quando chi li ha dati o promessi si trova in condizioni di difficoltà economica o finanziaria".

Se l'accertamento dell'esistenza di un contratto usuraio, oggettivo (supero del limite) o soggettivo (sproporzione), si verifica invece in sede civile, sia in un procedimento di cognizione, che in un'esecuzione (mobiliare o immobiliare), a mio avviso, il giudice dovrebbe trasmettere il fascicolo alla Procura, come prevede il quarto comma dell'articolo 331 del c.p.p., essendo l'usura un reato perseguibile d'ufficio ; nel caso di accertamento tecnico preventivo per evitare una lite (articolo 696/bis codice di procedura civile ) sarà invece lo stesso c.t.u. ad effettuare la segnalazione del reato.

Logicamente si applicherà la sanzione dell'articolo 1815 del codice civile [non sono dovuti gli interessi (globali) se c'è usura], indipendentemente dall'individuazione di un colpevole del reato, cioè senza che sia necessario accertare il dolo, stante, nella fattispecie, l'indiscutibile autonomia dell'ordinamento civile .

Si deve sottolineare che, fin dall'iscrizione nel registro delle notizie di reato, imprenditori e professionisti che denunciano alla magistratura l'usura (anche bancaria ) hanno accesso ai seguenti benefici: concessione di un mutuo senza interesse (articolo 14, secondo comma, legge 108/96) e sospensione dei termini (articolo 20, legge 44/99) , indipendentemente dall'accertamento degli autori materiali del reato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca