Contratto di locazione » Ritardo pagamento canone? Sfratto autorizzato

Il contratto di locazione può decadere anche per una sola rata non pagata dal conduttore.

Il mancato pagamento di una sola rata, o anche il semplice ritardo nel versamento, può giustificare la risoluzione del contratto di locazione se previsto da una clausola risolutiva espressa.

Questo, in sintesi, l’orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19865/14.

Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, basta anche solo il mancato pagamento di una rata per la risoluzione del contratto di affitto commerciale.

A parere degli Ermellini, anche se l’inadempimento è di scarsa importanza nell’economia di un intero contratto di locazione, lo sfratto è comunque legittimo quando, all’interno della scrittura privata, è presente la cosiddetta clausola risolutiva espressa.

Comunemente, si tratta di una frase inserita nel contratto, la quale specifica come la violazione anche di una sola delle clausole richiamate da diritto al locatore di ritenere risolto di diritto il contratto.

Pertanto, in tale fattispecie, è sufficiente l’indicazione della prestazione non eseguita per far scattare il diritto del padrone del locale alla conseguente risoluzione del contratto di locazione, con conseguente sfratto.

23 Settembre 2014 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Risoluzione del contratto di locazione per inadempienza del conduttore - Il locatore ha diritto anche al risarcimento dei danni
Il danno da mancata riscossione dei canoni futuri per il locatore è compatibile con la richiesta di risoluzione del contratto ed è conseguenza immediata e diretta dell'inadempimento del conduttore che ha dato luogo alla risoluzione. Infatti, il codice civile (articolo 1453) stabilisce che la parte possa chiedere, a sua scelta, o l'adempimento o la risoluzione per inadempimento, salvo in ogni caso il suo diritto a richiedere anche il risarcimento del danno. Pertanto, la parte adempiente, che chiede la risoluzione del contratto per inadempimento della controparte, ha diritto al risarcimento dei danni, e fra i danni risarcibili, vi è ricompreso anche ...

Da gennaio 2020 se l'inquilino non paga l'affitto è più semplice la procedura per evitare che il canone di locazione non percepito contribuisca a formare reddito imponibile
Di solito, i redditi fondiari concorrono, indipendentemente dalla percezione, a formare il reddito complessivo dei soggetti che possiedono gli immobili a titolo di proprietà, enfiteusi, usufrutto o altro diritto reale. La nuova formulazione dell'articolo 26 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR - DPR 917/1986), tuttavia, prevede che i redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, se non percepiti, non concorrono a formare il reddito, purché la mancata percezione sia comprovata dall'intimazione di sfratto per morosità o dall'ingiunzione di pagamento. Per le imposte versate sui canoni venuti a scadenza e non percepiti come da accertamento ...

Morosità canone contratto locazione posto auto - Possono intimarmi lo sfratto dall'alloggio se il contratto di locazione dell'appartamento è distinto e separato?
Ho due contratti di locazione, uno per il posto auto, l'altro per un alloggio. Siccome non pago l'affitto del posto auto da diversi anni, ho ricevuto raccomandata con oggetto Interruzione della prescrizione e sollecito per morosità contratto locazione. Domanda: Visto che i pagamenti dell'alloggio sono regolari, possono richiedere lo sfratto per l'alloggio, avendo un contratto separato? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su contratto di locazione » ritardo pagamento canone? sfratto autorizzato. Clicca qui.

Stai leggendo Contratto di locazione » Ritardo pagamento canone? Sfratto autorizzato Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 23 Settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria contratti di locazione - affitti in nero e sanzioni per il locatore - sfratti e diritto alla casa - morosità incolpevole Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)