Locazione » Riparazioni urgenti? Il rimborso c'è solo con preavviso

Contratti di locazione: In caso di riparazioni urgenti il conduttore ha diritto al rimborso solo in caso di preavviso al locatore.

Il conduttore ha diritto al rimborso delle spese per le riparazioni eccedenti la normale manutenzione se, avendo il carattere dell’urgenza, il conduttore ha avvisato il locatore e, nell’inerzia di questi, ha provveduto direttamente ai lavori.

Ciò è quanto si evince dalla pronuncia della Cassazione numero 4064/14.

In caso di riparazioni urgenti il conduttore ha diritto al rimborso solo in caso di preavviso al locatore

Sempre più spesso succede che, nell’ambito dei rapporto di locazione tra locatore e conduttore, quest’ultimo si trovi a lamentare dei difetti dell’appartamento, sollecitando a più riprese un intervento riparatore, ricevendo risposta negativa o addirittura indifferente.

Così, rifiutando di vivere in un’abitazione inospitale, molto frequentemente, l’inquilino è costretto a dover anticipare di tasca propria le spese necessarie alla riparazione, chiedendone, poi, la restituzione alla successiva scadenza del mese.

In queste fattispecie, con la sentenza esaminata, gli Ermellini hanno affermato che il conduttore ha diritto al rimborso delle spese per le riparazioni eccedenti la normale manutenzione, solo se tali spese sono urgenti e l’urgenza deve essere dimostrata dall’inquilino. Inoltre quest’ultimo ha diritto di essere rimborsato sempre e solo se ha avvisato di ciò il locatore e quest’ultimo è rimasto inerte.

Pertanto, secondo piazza Cavour, il diritto al rimborso è esercitabile solo in caso di preavviso al locatore.

Ricordiamo che si parla, ovviamente, di spese di straordinaria amministrazione, in quanto quelle di ordinaria amministrazione, a norma di legge, competono sempre al conduttore, salvo diversi accordi.

5 Marzo 2014 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Mancato preavviso di rilascio dell'immobile locato da parte del conduttore - La consegna delle chiavi al locatore non salva dal pagamento del corrispettivo
La funzione a cui risponde il preavviso del rilascio dell'immobile locato da parte del conduttore è quella di concedere al locatore il lasso di tempo presumibilmente necessario per reperire altro conduttore, senza perdere il diritto al compenso per l'uso dei locali; così come la funzione del preavviso dovuto dal locatore è quella di permettere al conduttore di usufruire del tempo ragionevolmente necessario per reperire altra abitazione. Pertanto, se il conduttore non mantiene il godimento dell'immobile per l'intera durata del preavviso, come avrebbe il diritto di fare, ciò è frutto di una sua libera scelta; scelta che non gli consente di ...

Contratti di locazione » Immobile in condizioni pietose? Locatore deve risarcire il conduttore se ha riscontrato problemi di salute
Contratti di locazione: anche se le anomalie dell'immobile in affitto erano note al conduttore, in caso di problemi alla salute di quest'ultimo, deve esserci il risarcimento danni da parte del locatore. Il locatore è tenuto a risarcire il danno alla salute subito dal conduttore in conseguenza delle condizioni abitative dell'immobile locato quand'anche tali condizioni fossero note al conduttore al momento della conclusione del contratto. Questo perché la tutela del diritto alla salute prevale su qualsiasi patto interpretativo di esclusione o limitazione della responsabilità. Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19774/14. A parere degli Ermellini, Il locatore di ...

Risoluzione del contratto di locazione per inadempienza del conduttore - Il locatore ha diritto anche al risarcimento dei danni
Il danno da mancata riscossione dei canoni futuri per il locatore è compatibile con la richiesta di risoluzione del contratto ed è conseguenza immediata e diretta dell'inadempimento del conduttore che ha dato luogo alla risoluzione. Infatti, il codice civile (articolo 1453) stabilisce che la parte possa chiedere, a sua scelta, o l'adempimento o la risoluzione per inadempimento, salvo in ogni caso il suo diritto a richiedere anche il risarcimento del danno. Pertanto, la parte adempiente, che chiede la risoluzione del contratto per inadempimento della controparte, ha diritto al risarcimento dei danni, e fra i danni risarcibili, vi è ricompreso anche ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su locazione » riparazioni urgenti? il rimborso c'è solo con preavviso. Clicca qui.

Stai leggendo Locazione » Riparazioni urgenti? Il rimborso c'è solo con preavviso Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 5 Marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria contratti di locazione - affitti in nero e sanzioni per il locatore - sfratti e diritto alla casa - morosità incolpevole Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)