Lo schema di procedura giudiziale per il recupero dei crediti ed i beni del debitore non pignorabili

Per quanto riguarda le procedure faccia riferimento agli schemi seguenti:

regolazione debiti 1
regolazione debiti 2

Cosa non è pignorabile e cosa è parzialmente pignorabile

Riguarda il pignoramento mobiliare presso il debitore, e riguarda cose che per il loro prevalente valore morale (es. oggetti di culto, fede nuziale), o per stretta necessità nella vita domestica (es. frigorifero, lavatrice), hanno indotto il legislatore a privilegiare i bisogni di quest’ultimo rispetto al principio per cui tutti i beni dovrebbero fungere da garanzia dei creditori ed essere quindi espropriabili.

Sono inoltre sottratti al pignoramento i crediti alimentari (gli alimenti versati dal coniuge separato, tranne per cause di alimenti e comunque con autorizzazione del presidente del tribunale o di un giudice delegato e per la parte dallo determinata dallo stesso), i crediti aventi per oggetto sussidi di grazia, di sostentamento, di maternità e di malattia.

Sono parzialmente impignorabili, invece, tutti i beni indispensabili per l’esercizio della professione o del mestiere esercitato dal debitore. Essi possono essere pignorati nei limiti di un quinto nei casi in cui il presumibile valore degli altri beni non appare sufficiente per la soddisfazione del credito. La disposizione non si applica se il provvedimento riguarda una società.

Particolari disposizioni, inoltre, riguardano le cose che il proprietario di un fondo tiene per il servizio e la coltivazione del medesimo nonché i frutti non ancora raccolti o separati dal suolo.

Maggiori dettagli in merito si possono trovare agli articolo 514 e seguenti nonché all’articolo 545 del codice di procedura civile.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento presso la residenza del debitore – beni non pignorabili
L'articolo 514 del codice di procedura civile prevede una lista di beni di prima necessità non pignorabili: 1) le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto; 2) l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi guardaroba, i cassettoni, il frigorifero, le stufe ed i fornelli di cucina anche se a gas o elettrici, la lavatrice, gli utensili di casa e di cucina unitamente ad un mobile idoneo a contenerli, in quanto indispensabili al debitore ed alle persone della sua famiglia con lui conviventi; sono tuttavia ...

Impugnazione della rinuncia del debitore all'eredità - Il creditore può procede anche se il debitore possiede altri beni pignorabili
Nel caso di un soggetto indebitato che ha per proprietà oltre la casa dove abita anche un negozio dal quale percepisce un affitto e un altre due case al paese, pertanto capiente in caso di aggressione da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione, rinuncia all eredità delle madre e i suoi figli accettano per rappresentazione, l'impugnazione di Agenzia delle Entrate Riscossione alla rinuncia entro 5 anni sarà difficile perché lo stesso risulta essere capiente già con i suoi beni? E Agenzia delle Entrate Riscossione quali tra i suoi beni esproprierà per primi? L'abitazione ove risiede sarà l'ultimo bene da aggredire, ...

Beni pignorabili
Ho dei problemi con una finanziaria ed un ufficiale stragiudiziale mi dice che se non pago deve venire a casa mia obbligatoriamente per relativo accertamento dei beni. Può farlo? quali sono i beni mobili pignorabili? l'auto o scooter possono essere pignorati anche se servono per lavoro? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su lo schema di procedura giudiziale per il recupero dei crediti ed i beni del debitore non pignorabili. Clicca qui.

Stai leggendo Lo schema di procedura giudiziale per il recupero dei crediti ed i beni del debitore non pignorabili Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Aprile 2018 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)