Lo confesso - sono un ex recuperatore pentito

Visto che ormai lei è diventato un cliente quasi fisso di questa rubrica, le devo confessare che avvocato non sono (anche se non mi risulta di aver fatto nulla per farglielo credere).

Nella vita svolgo attività di barman of night, dopo aver a lungo esercitato quella di agente esattoriale per numerose società di recupero crediti.

In pratica sono un ex recuperatore pentito. Spero che questa confessione non scalfisca l'affidabilità che lei attribuisce alle mie risposte.

Lei è sicuramente una persona fortunata: il suo avvocato è sparito dopo aver perso la causa di opposizione al precetto. Il mio, appena dopo il secondo acconto e la causa non era nemmeno iniziata.

Punto 1) Il suggerimento che posso darle è di non fare mai la prima mossa. Quando deciderà di farla le comunicazioni devono essere sempre scritte ed inoltrate con raccomandata AR;

Punto 2) Vista la situazione di crisi ed ammesso che lei abbia davvero nulla da perdere le possibilità che accettino una proposta di concordato di 1000 euro sono elevatissime;

Punto 3) adesso si capisce perchè hanno chiesto il decreto ingiuntivo: lei ha una casa. Ma l'ha venduta a sua moglie? Perchè scrive “adesso la casa è intestata solo a lei”;

Punto 4) Possono sì. Lei vende un bene dopo che le è stata notificata una pretesa debitoria e lo vende a sua moglie dopo aver fatto una separazione dei beni. A me non sembra una gran bella mossa;

Punto 5) L'accordo di 3,5 mila euro non rispettato, l'ha fatto prima o dopo il decreto ingiuntivo?

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Vendi auto a prezzo maggiorato dopo aver manomesso contachilometri? » E' truffa
Rischia una condanna per truffa chi vende un'auto a un prezzo superiore facendo risultare il chilometraggio più basso. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione, sezione penale, la quale, con la pronuncia 38085 del 17.09.13, ha sancito che: E' responsabile del reato di truffa, ai sensi dell'ex ...
Condominio » Valido il decreto ingiuntivo emesso venti giorni dopo la messa in mora
E' valido il decreto ingiuntivo contro il condomino, per le spese, emesso venti giorni dopo dalla preventiva costituzione in mora. È valido il decreto ingiuntivo contro il condomino, per le spese, emesso venti giorni dopo dalla preventiva costituzione in mora: l'opponente può formulare la domanda di annullamento dell'atto per il ...
Prima di procedere con opposizione a decreto ingiuntivo il debitore deve effettuare un tentativo di mediazione
La normativa vigente, attraverso il meccanismo della mediazione obbligatoria, mira a rendere il processo la estrema ratio: cioè l'ultima possibilità dopo che le altre possibilità sono risultate precluse. Quindi l'onere di esperire il tentativo di mediazione deve allocarsi presso la parte che ha interesse al processo e ha il potere ...
Decreto ingiuntivo » Documenti che valgono come prova scritta valida per ottenerlo
Di norma, qualsiasi creditore può recuperare il proprio credito dal debitore, ottenendo dal Giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo. Perchè questo sia possibile, però, il creditore deve fornire una prova scritta. Quali documenti si considerano validi a questo fine? Chiariamo quest'aspetto nel prosieguo dell'articolo. Come accennato, per procedere al recupero ...
Decreto ingiuntivo, opposizione a decreto ingiuntivo e mediazione obbligatoria
Attraverso il meccanismo della mediazione obbligatoria il legislatore si è posto come obiettivo quello di rendere il procedimento giudiziale la extrema ratio: cioè l'ultima possibilità dopo che le altre possibilità sono risultate precluse. Quindi l'onere di esperire il tentativo di mediazione deve allocarsi presso la parte che ha interesse al ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su lo confesso - sono un ex recuperatore pentito. Clicca qui.

Stai leggendo Lo confesso - sono un ex recuperatore pentito Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca