I vantaggi del leasing immobiliare rispetto al mutuo

Il leasing immobiliare è un finanziamento che permette di utilizzare e acquistare un immobile ad uso professionale.

Sotto diversi aspetti è più conveniente di un mutuo.

Vediamo come funziona.

A differenza di un normale contratto di locazione o di mutuo, questo tipo di leasing permette di adattare il contratto in base alle proprie necessità.

Come per altri tipi di leasing, questo tipo di finanziamento prevede il pagamento di una quota iniziale di utilizzo, una volta scaduto il contratto, tale bene potrà essere riscattato.

Vantaggi:

  • Pagamento iniziale dal 10% al 30% del valore dell'immobile
  • L'importo del riscatto può arrivare fino all'1% del valore
  • Il canone sarà a tasso fisso per tutta la durata del contratto
  • Deducibilità del canone di locazione
  • Il leasing immobiliare è rivolto alle aziende, società o pubblica amministrazione, professionisti e lavoratori autonomi; è escluso l'uso abitativo.

Da alcuni anni gli istituti finanziari lo hanno esteso anche ai privati per l'acquisto della seconda casa, anche questo con diversi vantaggi tra cui l'esclusione dell'ipoteca, presente invece nei mutui.

Esistono due categorie di leasing:

  • Immobili in costruito: L'istituto finanziatore acquisterà l'immobile scelto dal cliente e glielo cederà in locazione.
  • Immobili in costruendo: In questo caso invece l'istituto finanziato acquisterà il luogo in cui verrà costruito l'immobile, sempre scelto dal cliente, ne seguirà la costruzione e si occuperà di tutte le pratiche burocratiche.

Una volta accettato il leasing da parte dell'istituto finanziario, verrà fatta la richiesta al notaio, scelto dall'utilizzatore.

In entrambi i casi, l'utilizzatore dovrà sostenere le spese di manutenzione dell'immobile.

Il beneficiario nell'operazione di finanziamento in leasing a lungo termine si assume tutte le spese e i rischi dell'immobile acquistato, il tasso rimane fisso e viene calcolato tenendo conto del rating del cliente, dell'oggetto, dell'importo finanziato, della durata del contratto e del valore residuo calcolato.

Allo scadere del contratto il beneficiario può scegliere:

  • Acquisizione dell'immobile, esercitando l'opzione d'acquisto che integra il vostro contratto, ad un prezzo stabilito a priori.
  • Prolungamento del contratto di leasing.
  • Restituzione dell'immobile.
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca