Norme antiriciclaggio su assegni e tracciabilità dei pagamenti: si torna indietro


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Dietro front su tracciabilità di incassi e pagamenti dei professionisti: la manovra d’estate, in vigore dal 25 giugno 2008, ha infatti abrogato le norme introdotte due anni fa dal Decreto Visco-Bersani. L’obbligo per i professionisti era duplice: tenere un conto corrente dedicato all’attività e separato da quello privato ed incassare i compensi superiori a determinate soglie solo tramite strumenti finanziari tracciabili. Abolita anche la norma che fissava a 5.000 euro il limite entro il quale si vietava l’emissione di assegni trasferibili, che torna così alla vecchia soglia di 12.500 euro.

Tornano i contanti per i professionisti

Tra le altre novità del decreto quindi, c’è la scomparsa dell’obbligo di pagare con assegni le fatture dei professionisti. Il testo ha infatti cancellato le restrizioni imposte dalla legge Bersani nel 2006.

Sparisce dunque la disposizione che prevedeva che i compensi in denaro per l’esercizio di arti e professioni fossero riscossi, oltre i 1000 euro, esclusivamente tramite assegni o bonifici bancari.

In particolare le norme abrogate fissavano un tetto a 1000 euro per i pagamenti in contanti effettuati fino al 30 giugno 2008, a 500 per il periodo 1° luglio 2008-30 giugno 2009, e a 100 euro per quelli successivi a questa data.

Ora, invece, si può tranquillamente pagare anche in contanti, purchè, ovviamente, sotto i 12.500 euro.

Per porre una domanda sulla tracciabilità dei pagamenti ai fini fiscali, sull’assegno bancario, sulla cambiale,  su altri strumenti di pagamento, sui libretti di risparmio nominativi o al portatore, sui conti correnti, sulle nuove norme antiriciclaggio, sui servizi bancari, nonché su tutti gli argomenti correlati all’articolo, clicca qui.

18 Luglio 2008 · Simonetta Folliero



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su norme antiriciclaggio su assegni e tracciabilità dei pagamenti: si torna indietro. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Evasione Fiscale? Per Combatterla Ci Vorrebbe Davvero Poco : MenteCritica 19 Febbraio 2010 at 08:31

    […] tracciabilità dei pagamenti ed il fatto che, con gaudio di molti, questo provvedimento sia stato immediatamente cassato dal Governo Berlusconi, sono a mio parere la dimostrazione più palese del fatto che tale sistema […]