La frode creditizia

Un fenomeno che si sviluppa di pari passo con la crescita del credito al consumo e che è in costante aumento anche nel nostro Paese. Campania, Sicilia e Lazio le regioni più a rischio

Il fenomeno delle frodi creditizie è in preoccupante aumento anche in Italia. Secondo l'Osservatorio sulle frodi creditizie curato da CRIF - società che gestisce il principale sistema di informazioni creditizie operante in Italia - nel 2005 nel nostro Paese erano stati oltre 11.000 i tentativi di frode creditizia, per un ammontare complessivo di 46,5 milioni di euro. Solo nel primo quadrimestre del 2006 si stima se ne siano registrati più di 8.000, per un importo di 36,4 milioni di euro.

Le frodi creditizie costituiscono un fenomeno allarmante, che si sta sviluppando di pari passo con la crescita del credito al consumo e che solo di recente è stato analizzato in modo sistematico. Nella sostanza, la frode creditizia è un'attività criminale finalizzata ad ottenere credito o acquisire beni con l'intenzione premeditata di non rimborsare il finanziamento e non pagare il bene. Per porre in essere tale attività i frodatori richiedono credito utilizzando illecitamente dati identificativi altrui e, talvolta, anche documenti rubati (in questo caso si parla di furto di identità) o creando delle false identità.

Nel caso del furto di identità la vittima scopre solo dopo qualche tempo di aver contratto un debito per un finanziamento che non ha mai richiesto o per un bene che non ha mai acquistato. Per questo motivo la frode creditizia attraverso il furto di identità, oltre che arrecare un danno economico immediato a chi ha erogato il finanziamento, pregiudica la storia creditizia della vittima, ossia la sua reputazione di buon pagatore creandogli non poche difficoltà nel momento in cui decidesse di richiedere un nuovo credito.

Il furto di identità è una tipologia di frode che può colpire chiunque ma, non a caso, lo studio di CRIF rivela che le vittime più frequenti sono state persone con una buona storia creditizia, ovvero soggetti considerati affidabili ai quali banche e società finanziare erogano tranquillamente credito. Dai dati di CRIF è possibile dedurre, inoltre, che i truffatori avessero una buona conoscenza della situazione finanziaria e creditizia della vittima cui hanno sottratto dati personali o documenti di identità. Scenario, questo, confermato anche da uno studio realizzato negli Stati Uniti da Javelin Strategy & Research, dal quale emerge che nella metà dei casi in cui era stato possibile identificare il truffatore, questi era una persona conosciuta e vicina alla vittima: un amico, un collega, un collaboratore domestico, un vicino di casa o persino un parente.

La ricerca di CRIF evidenzia anche che nel 10% dei casi a un consumatore occorrono tre mesi per scoprire di essere stato vittima di un furto di identità mentre nel 72,3% dei casi servono almeno sei mesi. A livello geografico, nel 2005 le regioni in cui si era registrata la maggiore concentrazione di tentativi di frode erano state la Campania (17,2% del totale), la Sicilia (12,4%), la Lombardia (11,9%) e il Lazio (8,6%).

Nella prima parte del 2006 il fenomeno ha invece registrato una accentuazione soprattutto in Campania (18% del totale), in Sicilia (14,9%) e nel Lazio (9,71%) mentre è risultato in lieve decremento in Lombardia (10% del totale).L'Osservatorio mette in rilievo anche le regioni in cui è stata registrata una maggior incidenza del fenomeno delle frodi creditizie rispetto all'attività di erogazione del credito. Nello specifico, la maggior concentrazione del numero di frodi creditizie rispetto al numero di finanziamenti erogati si registra rispettivamente in Calabria, Campania e Sicilia. Le regioni in cui si registra invece la minor concentrazione di frodi creditizie rispetto al numero di finanziamenti erogati sono la Valle d'Aosta, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

24 giugno 2013 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Le tipologie di frode creditizia
Le forme di frode più diffuse sono quelle associate al furto di identità, che possono essere raggruppate nelle seguenti tipologie: impersonificazione totale: si tratta dell'appropriazione indebita dell'identità altrui attraverso l'uso di nome e caratteri di altre persone; è il caso per esempio del frodatore che vuole acquistare un bene a ...
Prestiti e assegni, frode creditizia in agguato
Falsificare, rubare, utilizzare documenti smarriti o copie poco leggibili degli stessi sono tra le tecniche più diffuse oggi da chi compie frodi creditizie. Si tratta di un fenomeno in ampia ascesa (17mila tentativi nel 2006, il 55% in più rispetto a un anno prima) che ha messo a rischio nell'ultimo ...
Prevenzione della frode nel credito al consumo
In seguito all'entrata in vigore della legge 17 agosto 2005, numero 166, recante “Istituzione di un sistema di prevenzione dalle frodi sulle carte di pagamento”, l'UCAMP esercita le funzioni di competenza statale in materia di prevenzione, sul piano amministrativo, delle frodi sui mezzi di pagamento e sugli strumenti deputati all'erogazione ...
Furto di identità - come difendersi
Oltre 17mila i tentativi di frode creditizia per un ammontare di circa 80mln di euro stimati nel 2006: il 55% in più rispetto all'anno precedente. Una crescita esponenziale che in realtà «rappresenta soltanto la punta dell'iceberg». Lo spiega Enrico Lodi, direttore del Credit beaureau services di Crif, gruppo italiano, presente ...
Furto identità » Come proteggersi da iscrizione in CRIF e Centrali Rischi
Sempre più numerose le truffe che riguardano il furto di identità: in questo articolo vi spieghiamo come salvaguardarsi tecnicamente e giuridicamente da chi apre un finanziamento a vostro nome e poi vi fa trovare segnalati nelle banche dati dei cattivi pagatori, come la crif e la cai. Quotidianamente, purtroppo, agli ...

Spunti di discussione dal forum

Quali intermediari consultano CR Bankitalia
Ho avuto parecchi anni fa dei problemi con un istituto di credito che attualmente sto cercando di risolvere: si tratta di un finanziamento del 2005 passato a sofferenza. Ho necessità di richiedere un finanziamento e per sincerarmi della situazione ho richiesto le visure in CRIF, CTC ed Experian. Tutte risultano…
Crif e debito non saldato con finanziaria
Da poco ho richiesto una visura Crif per verificare la situazione, con mia sorpresa ho notato che non è più presente il finanziamento personale che avevo ancora in corso con Carifin Italia gruppo Delta che a quanto pare da qualche anno risulta in Liquidazione. Di quel prestito ho estinto giusto…
Come fare per ottenere la riabilitazione da cattivo pagatore?
In passato, nel periodo tra il 2008 ed il 2010, nonostante avessi un lavoro a tempo indeterminato con un azienda molto importante ed un buon stipendio, ho commesso diversi errori: finanziamenti non pagati, assegni a vuoto e successivamente protestati, carte di credito svuotate e non rimborsate, cambiali protestate. Una volta…
In passato segnalato nei Sistemi di Informazioni Creditizie – Ora vorrei chiedere un prestito personale
In passato sono stato iscritto nei SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie): in pratica ero segnalato nella black list dei cattivi pagatori e lo sono stato fino ad ottobre 2015. La settimana scorsa (marzo 2016) ho rifatto tutte le visure presso le Centrali Rischi private CRIF, Experian e CTC: finalmente, sembra…
Segnalazione permanente in CRIF per debito residuo non rinunciato – Come rimediare?
Nel 2010, A seguito di alcune rate non pagate e contattati da Agos per il recupero delle stesse, decidiamo di saldare in toto il finanziamento, ad esclusione degli interessi, ovvio. Purtroppo la pratica é stata gestita come Saldo a Stralcio anche se così non é stato perché abbiamo restituito tutto…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la frode creditizia. Clicca qui.

Stai leggendo La frode creditizia Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 24 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 16 novembre 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - frode creditizia e furto di identità Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • tonio 31 maggio 2008 at 19:13

    sono una delle tante vitteme ho denunciato il tutto nel giugno 2007 il 14 luglio 2008 si aprira’il processo ho chiuso la mia azienda per ben 2 volte adesso mi ritrovo disoccupato con gravi problemi economici mi sono rivolto elle associazioni anti raket mi anno detto che devo aspettare i soldi del fondo di solidarieta’ ma io sicuramente non lo vedro se potete aiutatemi ho tentato la 1 volta il suicidio non ce la faccio piu pensavo di stare meglio ma mi sbagliavo grazie.

  • karalis 27 maggio 2008 at 14:40

    beh, almeno esponi il problema Luca.
    Se preferisci invia una e-mail, con i dettagli del caso, a gestcredit@gmail.com

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • franco luca nioi 27 maggio 2008 at 12:42

    le finanziarie mi stanno angariando. come posso fare? mi potete aiutare? grazie

  • ADNKRONOS 26 maggio 2008 at 16:51

    oggi è’ stata smantellata un’organizzazione criminale responsabile di decine di truffe ai danni di banche e societa’ finanziarie operanti sul territorio provinciale di Roma e di Latina.

    Ventinove, e’ il numero delle persone che risponderanno di associazione a delinquere grazie all’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Nettuno in collaborazione con la polizia postale di Latina. Il meccanismo truffaldino oltre a produrre documenti d’identita’ e buste paga falsi, che venivano allegati alle richieste di prestito avanzate alle societa’ finanziarie, metteva in atto una serie di ulteriori raggiri.

    Una volta individuati i dati fiscali delle aziende a cui intestare le buste paga ed i cud da allegare alle domande di finanziamento, venivano intestate alle medesime aziende alcune utenze fisse, regolarmente pubblicate sulle ”pagine bianche” telecom, opportunamente indicate sia nella richiesta di finanziamento che nell’intestazione della documentazione. In tal modo, quando l’azienda di credito contattava il datore di lavoro del richiedente, trovava un operatore che dava conferma dei dati riportati sui documenti falsi prodotti. Inoltre, con gli stessi documenti falsi, venivano aperti conti correnti sui quali accreditare le somme dei finanziamenti; i conti, a procedura di erogazione effettuata, venivano immediatamente svuotati ed estinti.

    Le attivita’ di pedinamento e controllo attuate dagli investigatori sul territorio delle due provincie, hanno consentito di scoprire le basi logistiche dell’organizzazione criminale, dove venivano creati i documenti falsi, vere e proprie stamperie professionale dotate di strumentazione tecnica d’avanguardia, dove veniva confezionato ogni tipo di documento: documenti d’identita’, buste paga, cud, libretti di motori nautici, attestati di versamenti in c/c postale, certificati di ogni tipo rilasciati dai piu’ disparati comune italiani e quant’altro si rendesse necessario, di volta in volta, in relazione agli scopi dell’organizzazione.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?