Le cartoline gialle di invito a ritirare il verbale della multa

Ho ricevuto una cartella esattoriale relativa ad  una multa che non mi è stata mai notificata. All'Ufficio Contravvenzioni, in cui mi sono recato per chiedere spiegazioni,  hanno esibito due  ricevute di invio di  raccomandata A/R, a me medesimo destinate, nelle quali mi si invitava a ritirare l'atto presso l'ufficio postale. Mi è stato altresì riferito che il postino, in entrambe le occasioni, a fronte di una presunta temporanea irreperibilità del destinatario (e quindi nell'impossibilità di consegnarmi le raccomandate A/R) ha lasciato, nella mia cassetta postale, due cartoline gialle  in cui mi invitava a ritirare le raccomandate AR. In conclusione, mi è stato spiegato, poichè  non ho ritirato il verbale della multa all'Ufficio postale entro i dieci giorni previsti,   la multa deve ritenersi correttamente notificata per compiuta giacenza. Come faccio io a dimostrare che che il postino  non ha mai lasciato le cartolina-invito nella mia cassetta postale?

Grazie, Antonino Bissola, Macerata

Praticamente non v’è alcuna possibilità. Nel tentativo di garantire la notifica dell'atto, la Corte costituzionale (sentenza numero 346 del 1998) ha stabilito che, a partire dal 24. novembre 1998, il destinatario della sanzione amministrativa  debba ricevere una seconda raccomandata AR di notifica del verbale, in maniera che non possano sussistere dubbi di alcun genere sul tentativo di consegna. Ma è ovvio, se il postino  non tenta la consegna e non lascia le cartoline di invito al ritiro delle raccomandate AR, siamo punto e a capo. Evidentemente, tuttavia, ricadiamo, in questa evenienza, in fattispecie  penali riguardanti l'attività di consegna della posta.

Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l'iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all'articolo, clicca qui.

14 febbraio 2009 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Notifica del verbale di multa - il conteggio dei 90 giorni
Per quanto attiene la problematica posta nel titolo stesso dell'articolo sulla notifica del verbale di multa, il conteggio deve terminare alla data di  notifica del verbale oppure, nel caso di notifica postale, alla data  di consegna dell'atto all'ufficio postale. Tale data viene normalmente riportata sul verbale e costituisce il momento ...
La notifica per compiuta giacenza “frega” spesso il debitore
Andrà sempre verificato se la notifica di un atto (verbale di multa, cartella esattoriale) sia stata correttamente eseguita anche nel caso di temporanea irreperibilità e compiuta giacenza. Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale giudiziario ...
Notifica della multa e prescrizione dei termini
Le norme che disciplinano la notifica della  multa sono stabilite dal Codice Procedura Civile. Le norme stabiliscono che una la notifica della multa può avvenire, in assenza del destinatario o di persone di famiglia/conviventi (non palesemente incapaci o minori di anni 14), a persona addetta alla casa, ad un vicino ...
Notifica degli atti attraverso il servizio postale - momento in cui deve considerarsi perfezionata la notifica del'atto
La notifica degli atti con il servizio postale è regolato dalle norme di cui alla legge 20 novembre 1982, numero 890. L'articolo 10 della legge 3.8.1999, numero 265 ha apportato modifiche al primo comma dell'articolo 12 della legge 20 novembre 1982, stabilendo che: "Le norme sulla notifica degli atti giudiziari ...
Cosa è la notifica della multa per compiuta giacenza?
Buongiorno, vorrei capire cosa significa che una multa è stata notificata per compiuta giacenza. Grazie per il tempo che vorrete dedicare a questa mia richiesta, Riccardo Somatti, Bergamo Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le cartoline gialle di invito a ritirare il verbale della multa. Clicca qui.

Stai leggendo Le cartoline gialle di invito a ritirare il verbale della multa Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 14 febbraio 2009 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria multe ricorsi e sinistri - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • cinzia 2 febbraio 2010 at 20:50

    ho ricevuto un avviso di fermo amministrativo per una cartella esattoriale di cui non ho mai ricevuto notifica,chiedendo all’equitalia informazioni in merito mi hanno consegnato copia della relata di notifica dalla quale si evince che io avrei rifiutato l’atto.Questo non risponde a verità non avendo mai ricevuto questa cartella.Il notificatore ha scritto : “il destinatario presa visione rifiuta l’atto”,senza documentare questa informazione con una mia firma.
    come posso difendermi? cosa fare?

    • cocco bill 3 febbraio 2010 at 06:37

      E’ necessario una esposto querela. Il notificatore è un pubblico ufficiale e fa fede fino a querela di falso.

  • barbara 5 gennaio 2010 at 15:21

    salve,proprio stamattina ho pagato una sostanziosa cartella esattoriale che minacciava il fermo amministrativo e presa dal panico ho cercato di recuperare i soldi e l’ho pagata ma poi mi sono venuti dei dubbie ho letto questo interessantissimo sito, e leggendo ho scoperto che io non ho mai ricevuto le due “cartoline gialle ” , sulla cartella risultano notificate nel 2008, come mi devo comportare? posso fare ricorso ugualmente?

    • cocco bill 5 gennaio 2010 at 15:23

      Ormai, Barbara, ha pagato. Non ci pensi più …

  • Anonimo 24 novembre 2009 at 09:55

    Ma se la cartoline di ricevimento non sono firmate ne prima ne la seconda come possono stabilire che è stata ricevuta? Non c’è l’art 24 c.c. diritto alla difesa!

    • c0cc0bill 24 novembre 2009 at 10:56

      Attenzione alla notifica per compiuta giacenza.

      Bisogna sempre ricordare che due cartoline di ritorno senza firma, possono essere collegate ad una notifica effettuata per compiuta giacenza presso l’ufficio postale.

      La compiuta giacenza si ha quando arriva la raccomandata AR dell’atto e noi risultiamo non presenti. L’ufficio postale, allora, ci invia una seconda raccomandata AR. Se il postino ancora non ci trova, lascia (non sempre – ma questo non possiamo provarlo) un avviso in cui ci viene detto di recarci all’ufficio postale per ritirare il documento a noi destinato. Se non troviamo l’avviso o riteniamo di non dover perdere altro tempo all’ufficio postale, l’atto, trascorso il termine di dieci giorni, risulta correttamente notificato.

      Allora, in caso di notifica per compiuta giacenza, noi dobbiamo verificare che l’agente della riscossione o l’ente impositore conservino nella nostra pratica – per ciascun atto – almeno due ricevute di raccomandata in cui risultiamo essere i destinatari.

      E, ovviamente, alle ricevute sono anche allegate le due cartoline di ritorno senza firma.

      Questo tipo di controllo e la richiesta di copia delle realte di notifica sono nostri sacrosanti diritti, sanciti dalla legge 241/90. In altre parole Equitalia o l’ente impositore non ci fanno alcuna cortesia consentendoci l’accesso agli atti che ci riguardano personalmente e rilasciandone copia conforme.

  • raffaella 13 agosto 2009 at 14:58

    ANCHE A ME E CAPITATO DI NON RICEVERE LA CARTOLINA AL RITIRO DELLA RACCOMANDATA E DOPO 4 ANNI E 3 MESI E’ARRIVATA UNA CARTELLA DI PAGAMENTO DI UNA MULTA MAI NOTIFICATA SI PUO’ FARE RICORSO PERCHE’ NON HANNO SPEDITO UNA SECONDA RACCOMANDATA?
    GRAZIE RAFFAELLA GALLO, ROMA

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca