L'affitto intestato alla moglie non salva il marito debitore dal pignoramento presso la sua residenza

Innanzitutto il fatto che l’affitto sia intestato alla moglie non salva dal pignoramento di quanto presente all’interno dell’abitazione, se vi risiede il marito debitore.

Anche se la moglie possedesse fatture nominative o scontrini degli avvenuti acquisti ci sarebbero da affrontare poi le implicazioni derivanti dal regime patrimoniale familiare adottato e la verifica del periodo temorale in cui il bene è stato acquistato.

E’ necessario un accordo scritto a saldo e stralcio del debito di 2700 euro più interessi di mora e spese di esazione.

Altrimenti si troverà ben presto a far fronte ad altri precetti per il pagamento delle somme a saldo del debito originale. Oppure il suo credito residuo sarà ceduto a società di recupero crediti.

In queste pagine ci sono numerosi esempi di gente che si è trovata nei guai seguendo approcci semplicistici e superficiali come quelli indicati dal lettore Davide, nel commento sopra questo.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accordo a saldo stralcio in caso di leasing
Il leasing è la tipologia di credito con la quale è più difficoltoso arrivare a transare un saldo e stralcio, in quanto la società erogante ha il coltello dalla parte del manico, costituito dalla possibilità di recuperare il bene velocemente - e se il debitore rifiuta di riconsegnarlo c'è la possibilità di denuncia per appropriazione indebita -. Questo fintanto che la pratica è ancora viva. Dopo la riconsegna del bene, se rimane (e spesso così è) un residuo di debito, in quel caso la trattativa diventa più probabile. Se il saldo stralcio è difficoltoso, maggiore accoglimento potrebbe trovare, in questo ...

Le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse?
Da un pò di tempo si diffondono, anche in Italia,  le agenzie che promettono di liberare dai debiti. Spesso indicate con il temine anglofono ed intrigante di "debt agency". In questo articolo cercheremo di spiegare cosa fanno queste agenzie e se veramente possono risultare utili a cattivi pagatori e protestati. Cercando di tracciare un solco ben definito fra promesse e verità. Quando il debito va fuori controllo, le domande più ricorrenti sono: "Come faccio a venirne fuori? C'è un modo per non pagare, o almeno, per pagare meno di quanto dovrei?" Forse, il consiglio migliore da dare in queste circostanze ...

Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento verrà defalcato dall'importo a debito. Aggiungendovi però le spese sostenute ed anticipate dal creditore per la custodia e la vendita all'asta. Insomma, se il valore del pignoramento non è sufficiente a coprire il debito, il debitore rischia di rimanere senza mobili e con il debito aumentato. Per fare una domanda ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'affitto intestato alla moglie non salva il marito debitore dal pignoramento presso la sua residenza. Clicca qui.

Stai leggendo L'affitto intestato alla moglie non salva il marito debitore dal pignoramento presso la sua residenza Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)