l'acqua l'ho pagata ma non ho la ricevuta

Alcuni anni fa nella casa dove abitavo prima [in affitto] il contatore dellacqua era a nome del padrone di casa: io ho sempre pagato, ma non mi è mai stata data nessuna ricevuta che dimostrasse di aver pagato. Ero la pecora nera dello stabile solo perchè chiedevo i miei diritti, neanche gli altri hanno mai avuto ricevute in cambio. Ora solo perchè ho denunciato il mio padrone di casa perchè ci ha provato, allungando le mani sulla mia persona, mi sta chiedendo tramite il suo avvocato il pagamento dell'acqua, a suo dire che io non ho pagato. Io non ho un lavoro fisso, sopravvivo a malapena, sono divorziata e capo famiglia, non ho mai percepito un mantenimento e a volte è il mio parroco che mi aiuta a pagare l'affitto, perchè io non ce la faccio. Sono in una situazione economica disastrosa, e se non pago mi fanno pignoramento. Aiutatemi che devo fare? Come evitare tutto questo?

risponde antonio iuri donati

Calma.  Intanto la questione è solo fra Lei e il suo padrone di casa, visto che il contratto di fornitura non è a nome Suo (per intendersi, l'azienda di fornitura idrica andrà a cercare il Suo padrone di casa per eventuali morosità, non Lei). Lei deve assolutamente ed immediatamente contestare la richiesta che Le viene fatta, meglio se tramite un legale, apportando quante più testimonianze possibili sulla Sua buona fede, e mettendo a chiare lettere che nonostante più volte richiesta il Suo padrone di casa non ha mai voluto rilasciarLe una ricevuta. Lo scopo di questa manovra è preparare terreno per un'eventuale opposizione ad un decreto ingiuntivo che dovesse arrivarLe dal padrone di casa: voglio poi vedere se davvero avrà voglia di spendere soldi per una causa ordinaria, magari per una causa dal valore di poche centinaia di eur. Da quello che mi dice riguardo le Sue condizioni economiche, oltretutto, la Sua aggredibilità è molto bassa, le probabilità di un pignoramento (eventuale!) negativo sono molto alte.

Per fare una domanda sul come difendersi dalle società di recupero crediti e dagli agenti esattoriali, sui debiti in generale e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

9 maggio 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento dei beni mobili in comodato all'inquilino
Contratto di comodato e debiti dell'affittuario: esiste la possibilità che un ufficiale giudiziario effettui il pignoramento dei beni dell'inquilino, anche se sono di proprietà del padrone di casa? La normativa vigente, avvalorata da giurisprudenza consolidata, ritiene che il creditore possa tranquillamente procedere ad un pignoramento mobiliare anche quando i beni ...
Separazione personale tra coniugi » Ex casa coniugale in affitto: ora chi paga il contratto di locazione?
Separazione personale tra due coniugi: in caso di contratto di locazione per l'ex casa coniugale, il padrone di casa da chi deve pretendere il pagamento dell'affitto? Chiariamo la questione nell'articolo seguente. Come sappiamo, nella fattispecie di una separazione personale tra due coniugi, durante la controversia in tribunale, viene decisa anche ...
Evitare lo sfratto? » Ecco due espedienti: Il termine di grazia e la morosità incolpevole
Avete preso una casa in affitto e, a causa di momentanea indisponibilità economica, non riuscite a pagare il contributo mensile al padrone dell'immobile? Ecco alcuni espedienti per poter evitare, o almeno ritardare, lo sfratto. Come sappiamo, lo sfratto per morosità è il provvedimento attraverso il quale il Giudice impone al ...
Fornitura acqua » La disciplina del settore secondo l'Autorità garante acqua luce e gas (Aeegsi)
In tema di tutela dei consumatori, nell'articolo che segue, vediamo come l'autorità garante acqua luce e gas disciplina il settore della fornitura acqua. L'Autorità garante per l'energia e il gas si occupa anche del settore idrico dal 2011, fissando regole generali a livello nazionale. A livello regionale poi la gestione ...
La multa pagata in ritardo
Ho pagato una multa con un solo giorno di ritardo. E adesso, dopo quattro anni,  ricevo una cartella esattoriale. E' mai possibile che accada per un solo giorno di ritardo? Spero si possa fare qualcosa. Nell'attesa di un vostro riscontro, vi saluto con cordialità. Massimo Terenzi, La Spezia. I  destinatari ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'acqua l'ho pagata ma non ho la ricevuta. Clicca qui.

Stai leggendo l'acqua l'ho pagata ma non ho la ricevuta Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 9 maggio 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca