La successione del coniuge


Il coniuge concorre a pieno diritto nell’eredità. Al coniuge è devoluta l’intera eredità solo in mancanza di figli, ascendenti, fratelli e sorelle; in caso contrario, concorre con gli altri eredi legittimi secondo quote stabilite dalla legge.

Il coniuge separato senza addebito gode dei medesimi diritti del coniuge non separato.

Al coniuge del de cuius viene attribuito il diritto di abitazione della casa familiare e di uso dei mobili che la arredano vita natural durante, in forza di legati, ossia di successione a titolo particolare.

La tabella seguente esprime la situazione delle successioni ereditarie nel caso di morte senza testamento.
situazione delle successioni ereditarie nel caso di morte senza testamento con coniuge vivente

situazione delle successioni ereditarie nel caso di morte senza testamento senza coniuge

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la successione del coniuge. Clicca qui.

Stai leggendo La successione del coniuge Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 15 Ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 9 Febbraio 2019 Classificato nella categoria successione eredità donazioni » mini guide Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso rapido anonimo (test antispam)