La revocatoria giudiziale della donazione 

Un’eventuale donazione fatta adesso potrebbe essere soggetta a revocatoria giudiziale. Qualsiasi movimento immobiliare è soggetto a registrazione, e pertanto è conoscibile non dalla banca ma da CHIUNQUE con semplice visura. La banca se ne accorgerebbe immediatamente non appena avviasse una pre-istruttoria per decidere la convenienza o meno del recuperare il credito per le vie legali.

19 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Atti di donazione a rischio senza necessità di azione revocatoria » Gli effetti della riforma della giustizia a più di due mesi dall'approvazione
A più di due mesi dall'approvazione della riforma della giustizia, il Dl 83 del 27 Giugno 2015, che ha significativamente facilitato l'azione esecutiva del creditore, vediamo quali sono stati gli effetti più eloquenti in materia di atti di donazione. Come noto, a causa alla legge 83/2015 è stato sconvolto il mondo delle donazioni, dei trust e dei fondi patrimoniali. Infatti, impugnando questa norma, il creditore può ugualmente far valere il suo pignoramento, benché successivo alla cessione del bene, senza neanche bisogno di ottenere prima una sentenza che renda inefficace l'atto (cosiddetta causa di revocatoria ordinaria). Dunque, ribadendo innanzitutto, nel dettaglio, ...

Pignoramento: nuove disposizioni » Ora più semplice anche in presenza di donazioni trust o fondi patrimoniali: non è più fondamentale un'azione revocatoria
Con l'entrata in vigore della legge 83/15, il pignoramento è diventato più facile per il creditore, che ha via libera di procedere anche in presenza di donazioni, trust o fondi patrimoniali. Come noto, il fondo Patrimoniale è stato da sempre lo strumento utilizzato per tutelare la casa familiare dai rischi derivanti dai debiti futuri. Oggi, però, il fondo Patrimoniale ha perso completamente le garanzie offerte in precedenza. Infatti, con le nuove disposizioni di legge, ovvero il decreto legge 83 del 27/06/2015, il creditore che veda pregiudicate le proprie ragioni da un atto di cessione dei propri beni posto in essere ...

Il creditore può pignorare il bene donato o reso indisponibile dal debitore (trust, fondo patrimoniale, vincolo di destinazione) senza procedere alla revocatoria dell'atto
Il creditore che sia pregiudicato da un atto del debitore, di costituzione di vincolo di indisponibilità o di alienazione, che ha per oggetto beni immobili o mobili iscritti in pubblici registri, compiuto a titolo gratuito successivamente al sorgere del credito, può procedere, munito di titolo esecutivo, a esecuzione forzata, ancorchè non abbia preventivamente ottenuto sentenza dichiarativa di inefficacia, se trascrive il pignoramento nel termine di un anno dalla data in cui l'atto è stato trascritto. La disposizione di cui al presente comma si applica anche al creditore anteriore che, entro un anno dalla trascrizione dell'atto pregiudizievole, interviene nell'esecuzione da altri ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la revocatoria giudiziale della donazione . Clicca qui.

Stai leggendo La revocatoria giudiziale della donazione  Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 31 Luglio 2017 Classificato nella categoria donazioni e comodati Inserito nella sezione successione donazione rinuncia eredità

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)