La legge della giungla, la legge del fai da te e quella del debitore che non ha più nulla da dare

Le uniche leggi che dovrà prima o poi imparare, sono:

1) la legge della giungla, nota anche come “legge del più forte” – esempi tipici sono la “ius primae noctis”, il “lodo Alfano”, il “processo breve”, il “legittimo impedimento”, l'”immunità parlamentare” ecc… Ovviamente non è da tutti poterla invocare;

2) legge del “fai da te”, conosciuta anche come “Aiutati che Dio ti aiuta …”. Ma per servirsene bisogna aver fede nella Provvidenza.

3) “non ho più nulla ed allora fankulizzatevi tutti” (a Napoli è conosciuta anche come “tre song ‘e putient, ‘o re, ‘o papa e chi nun tene nient” che tradotta in italiano vuol dire “tre sono i potenti, il re, il papa e chi non ha più nulla”). E’ la legge consigliata per cittadini sudditi ed atei, senza contatti con la “casta” padrona, che cominciano a prendere coscienza della propria situazione.

Per la legge numero 3, in questa sezione, potrà apprendere le nozioni base.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Trascrizione della donazione effettuata prima di quella del pignoramento » I beni del debitore sono intoccabili
In caso di trascrizione della donazione precedente a quella del pignoramento, il debitore che ha salvato il proprio patrimonio immobiliare non risponde di alcun reato nei confronti del creditore. Secondo la normativa vigente, i beni sottoposti a pignoramento, di regola, non possono essere toccati dal debitore. Non possono essere venduti, donati, distrutti o utilizzati, se non commettendo il reato di mancata esecuzione di un provvedimento del giudice. Ma c'è un'eccezione. Infatti, solo nel caso di beni immobili, se il debitore cede in donazione il proprio bene pignorato e ciò viene trascritto immediatamente nei registri immobiliari, ovvero ancora prima della trascrizione ...

Fallimento personale del debitore consumatore - Poter dire addio ai debiti con la legge sul sovraindebitamento (legge 3/2012 - salva suicidi)
Come premessa, va detto che un imprenditore, per poter essere considerato "non fallibile", deve possedere i seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro trecentomila; aver realizzato, nei tre esercizi precedenti, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore ad euro duecentomila avere un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore ad euro cinquecentomila. La legge numero 3 del 27 gennaio 2012, in vigore dal 29 Febbraio 2012, introduce nel nostro ordinamento ...

Il precetto deve far riferimento alla possibilità del debitore di intraprendere le procedure sulla composizione della crisi da sovraindebitamento (legge 3/2012 cosiddetta salva suicidi)
Il decreto legge 83/15 stabilisce che il precetto (evidentemente rivolto ai soggetti non fallibili) deve contenere l'avvertimento che il debitore può, con l'ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista nominato dal giudice, porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento concludendo con i creditori un accordo di composizione della crisi o proponendo agli stessi un piano del consumatore. In pratica, servendosi delle opzioni concesse al debitore sovraindebitato dalla legge 3/12. L'omissione del riferimento al possibile esercizio di tale facoltà, sarà deducibile dal debitore precettato con il rimedio dell'opposizione agli atti esecutivi ex articolo 617 del codice di ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la legge della giungla, la legge del fai da te e quella del debitore che non ha più nulla da dare. Clicca qui.

Stai leggendo La legge della giungla, la legge del fai da te e quella del debitore che non ha più nulla da dare Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 12 Dicembre 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)