La fideiussione regolata dal codice civile

La fideiussione, così come regolata dal codice civile, è una forma di garanzia accessoria alla obbligazione e quindi il fideiussore può opporre contro il creditore tutte le eccezioni che spettano al debitore principale (articolo 1945 del codice civile). La fideiussione così come regolata dal codice civile può avere anche le caratteristiche di sussidiarietà, nel senso che può essere previsto per il fideiussore il beneficio di escussione. Il creditore cioè, prima di rivolgersi al fideiussore per ottenere l'adempimento dell'obbligazione, deve escutere il debitore principale (deve cioè avviare una azione legale contro il debitore principale) al fine di ottenere l'adempimento dell'obbligazione.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la fideiussione regolata dal codice civile. Clicca qui.

Stai leggendo La fideiussione regolata dal codice civile Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 14 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria garanzie e fideiussioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • Donatella 1 ottobre 2009 at 23:59

    Qual è la differenza fra fideiussione assicurativa e cauzione assicurativa?

  • lorenzo chiellini 14 aprile 2009 at 10:09

    Grazie per la risposta, ma potrebbe essere così gentile da indicare anche cosa sono la revivescenza ed il regresso della fideiussione?

    Grazie ancora.

    • weblog admin 14 aprile 2009 at 15:14

      I termini più diffusamente presenti nei contratti di prestito come la fideiussione sono:

      Garante
      E’ la persona che rilascia la fideiussione a favore della banca.

      Debitore principale
      E ’ la persona di cui si garantisce l’adempimento in favore della banca.

      Importo massimo garantito
      E’ la complessiva somma (per capitale, interessi e spese) che il fideiussore si impegna a pagare alla banca nel caso di inadempimento del debitore principale.

      Reviviscenza della fideiussione
      Consiste nel ripristino di efficacia della fideiussione qualora i pagamenti effettuati dal debitore alla banca siano dichiarati (ad esempio, con sentenza) inefficaci o annullati o revocati.

      Solidarietà fra fideiussori
      E ’ il vincolo che per legge si stabilisce fra più garanti del medesimo debitore principale, in forza del quale il creditore (banca) può rivolgersi a sua scelta verso ciascuno di essi e pretendere il pagamento dell’intero debito del debitore medesimo.

      Regresso
      E’ il potere del fideiussore di agire nei confronti del debitore, una volta che ha pagato quanto dovuto in base alla fideiussione rilasciata alla banca.

      Spero di esserle stato utile

  • denise marasco 13 aprile 2009 at 22:22

    Buongiorno, approfitto anche io per chiedere quali sono le differenze fra fideiussione bancaria e fideiussione assicurativa.

    Complimenti per il sito.

    • giuseppe costa 14 aprile 2009 at 15:25

      la fideiussione bancaria garantisce l’adempimento del conduttore, per tutta la durata del contratto di locazione, previo versamento di somme, titoli o altro, che rimangono a tal fine vincolati.

      La fideiussione assicurativa prevede invece il pagamento di un premio annuale o di un premio unico da parte del conduttore, sicchè in caso di inadempimento all’obbligo di versare il premio, la Compagnia può recedere dal contratto, facendo venire meno la garanzia.

      Spero di essere stato chiaro.

  • lorenzo chiellini 13 aprile 2009 at 12:00

    Salve, volevo chiedere informazioni su quella che viene solitamente indicata dalle banche come fideiussione omnibus.

    Grazie

    • weblog admin 14 aprile 2009 at 15:04

      Con il rilascio della fideiussione omnibus, il fideiussore garantisce la banca, fino all’importo massimo stabilito in contratto, per l’adempimento delle obbligazioni assunte verso la banca stessa dal debitore garantito e derivanti da operazioni bancarie di qualsiasi natura (quali, ad esempio, finanziamenti concessi sotto qualsiasi forma, aperture di credito, anticipazioni su titoli, su crediti o su merci, sconto o negoziazione di titoli cambiari o documenti, nonché per garanzie rilasciate dal debitore a favore della banca stessa nell’interesse di altre persone).

      Questa garanzia è di natura personale, per cui il fideiussore risponde con tutto il suo patrimonio, in caso di inadempimento del debitore garantito.

      I principali rischi sono costituiti da:

      – obbligo di pagamento da parte del garante di quanto dovuto dal debitore principale in caso di inadempimento di quest’ultimo
      – possibilità per il garante di dover rimborsare alla banca le somme che la banca stessa deve restituire perché il pagamento effettuato dal debitore garantito risulti inefficace (c.d. reviviscenza della garanzia).

      C’è da aggiungere che la fideiussione omnibus così prestata non è soggetta a spese fino al momento in cui viene escussa.

      Se la Banca chiede il pagamento della fideiussione il fideiussore è obbligato a pagare le spese sostenute dalla Banca per la registrazione del contratto di fideiussione e dovrà pagare tutto quanto dovuto dal debitore principale.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca