La fase giudiziale di escussione dei debiti

Lei si trova nella fase stragiudiziale: la prossima mossa che i creditori dovranno fare, se vogliono far seguire alle parole i fatti, è quella di richiedere un decreto ingiuntivo al giudice.

Può capire l'iter ed i tempi (in linea di massima, ovviamente) dallo schema che segue.

regolazione debiti 1
regolazione debiti 2

Vorrei che lei prestasse attenzione ad una circostanza. Le hanno chiesto di firmare delle cambiali. Se lei lo avesse già fatto, in caso di mancato pagamento, il creditore avrebbe saltato la fase di richiesta di decreto ingiuntivo passando direttamente al precetto.

Non è un dettaglio. I debitori, non essendo generalmente in grado di sostenere il costo di un avvocato non si oppongono quasi mai, nei termini previsti, al decreto ingiuntivo. Eppure, in quella sede, contestando l'estratto cronologico ed i tassi applicati (quasi sempre illegali) si potrebbero ottenere risultai inimmaginabili. Ma, senza opposizione - e con prove scritte (anche se facilmente contabili) presentate dal creditore - il giudice non può fare a meno di concedere l'ingiunzione.

Comunque, il suggerimento è quello di non sottoscrivere cambiali.

La lettura di questo articolo le farà capire il perchè.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Riscossione coattiva dei crediti – Decreto ingiuntivo e precetto
Il decreto ingiuntivo, così come la cartella esattoriale, l'assegno o la cambiale, sono titoli esecutivi. Dopo la notifica del decreto ingiuntivo si hanno a disposizione 40 giorni per impugnarlo. In assenza di opposizione, verrà notificato un precetto con il termine ultimativo di 10 giorni per il pagamento. Decorso tale termine, ...
Procedura esattoriale ed ordinaria di escussione coattiva dei debiti
Un ente locale può mettere a ruolo i canoni d'affitto (non essendo tributi) non pagati dall'affittuario e trasmetterlo per la riscossione coattiva ad una società di riscossione? Senz’altro sì, in quanto un ente locale può affidare un servizio di recupero crediti ad una qualsiasi società specializzata. Quello che non può ...
Decreto ingiuntivo » Documenti che valgono come prova scritta valida per ottenerlo
Di norma, qualsiasi creditore può recuperare il proprio credito dal debitore, ottenendo dal Giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo. Perchè questo sia possibile, però, il creditore deve fornire una prova scritta. Quali documenti si considerano validi a questo fine? Chiariamo quest'aspetto nel prosieguo dell'articolo. Come accennato, per procedere al recupero ...
Recupero crediti » Quando presentare ricorso per decreto ingiuntivo
Tramite l'esibizione della domanda di decreto ingiuntivo, la quale si effettua con il ricorso, è possibile instaurare un procedimento ingiuntivo. Con quest'ultimo, il titolare di un credito liquido, certo ed esigibile, fondato su prova scritta, può ottenere, il decreto ingiuntivo. Il decreto ingiuntivo è un provvedimento con il quale il ...
Decreto ingiuntivo non notificato correttamente? I rimedi: opposizione all'esecuzione ed opposizione tardiva
In caso di esecuzione forzata, iniziata con un decreto ingiuntivo non notificato correttamente, gli unici rimedi per il debitore sono presentare l'opposizione all'esecuzione o l'opposizione tardiva. In tema di esecuzione forzata avviata sulla base di un decreto ingiuntivo, infatti, occorre distinguere tra l'ipotesi di deduzione della inesistenza della relativa notificata ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la fase giudiziale di escussione dei debiti. Clicca qui.

Stai leggendo La fase giudiziale di escussione dei debiti Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 2 aprile 2018 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca