Indice del post la dichiarazione di successione

Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione: gli eredi e i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali; gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta; gli amministratori dell’eredità; i curatori delle eredità giacenti; gli esecutori testamentari; i trust. Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione è sufficiente presentarne una. Non c'è obbligo di dichiarazione se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 25.823 euro e non comprende beni immobili o diritti [ ... leggi tutto » ]

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. Se si utilizza un modello differente, la dichiarazione risulta nulla. È necessario compilare l'apposito modulo disponibile presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate e successivamente presentarlo all'ufficio nella cui circoscrizione era fissata l'ultima residenza del defunto. I dati catastali relativi agli immobili oggetto della dichiarazione di successione vengono acquisiti d'ufficio dall'Agenzia delle Entrate; i contribuenti non sono, quindi, più tenuti ad allegare alla dichiarazione gli "estratti catastali" (risoluzione numero 11/E del 13 febbraio 2013). Se il [ ... leggi tutto » ]

Come già accennato, la dichiarazione di successione deve essere presentata all'Agenzia delle Entrate in uno degli Uffici Territoriali della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era stata fissata l'ultima residenza del defunto. La dichiarazione può essere presentata direttamente o mediante spedizione per raccomandata (in tal caso si considera presentata il giorno di consegna all'ufficio postale). Devono essere prodotte le seguenti copie: una copia per l'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate; una copia per ogni Comune competente in base agli immobili che cadono in successione, per effettuare la variazione ai fini IMU; una copia per ogni Ufficio Provinciale - Territorio dell'Agenzia (ex conservatoria) [ ... leggi tutto » ]

La dichiarazione di successione può essere integrata o corretta entro la scadenza del termine di presentazione, ossia entro dodici mesi dalla data di apertura della successione (che coincide, generalmente con la data di morte del contribuente) presentando una nuova dichiarazione di successione che modifica la precedente. Inoltre, è possibile modificare la dichiarazione di successione anche oltre tale termine a condizione che le integrazioni o le sostituzioni siano dichiarate prima della notifica dell'avviso di rettifica e di liquidazione della maggiore imposta o, in mancanza, [ ... leggi tutto » ]

L'imposta di successione è liquidata dall'Ufficio sulla base della dichiarazione presentata (modello 4), secondo i seguenti criteri: coniuge ed i parenti in linea retta (figli, genitori, nonni, nipoti, eccetera): l'imposta è dovuta soltanto qualora il valore complessivo dei beni e dei diritti compresi nell'asse ereditario sia di importo superiore alla franchigia di euro 1.000.000 per ogni beneficiario. Sulla quota ereditaria eccedente la franchigia si applicherà l'aliquota del 4%; fratelli e sorelle: l'imposta è dovuta soltanto qualora il valore complessivo dei beni e dei diritti compresi nell'asse ereditario sia di importo superiore alla franchigia di euro 100.000 per ogni beneficiario. [ ... leggi tutto » ]

29 maggio 2013 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La dichiarazione di successione - Chi come dove quando
La dichiarazione di successione deve essere presentata entro dodici mesi dalla data di apertura della successione, che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. È necessario compilare l'apposito modulo (la dichiarazione compilata in qualsiasi altra modalità risulta nulla) reperibile presso ogni ufficio territoriale o sul sito dell'Agenzia delle ...
Imposta di successione » Vi spieghiamo come calcolarla
Imposta di successione: come si calcola? Per comprendere quanto è necessario pagare, bisogna contare i gradi di parentela. Per cominciare bisogna comprendere il significato del termine: per imposta di successione si intende una tassa che colpisce il trasferimento della proprietà e di altri diritti su beni mobili e immobili, a ...
Dichiarazione di successione - Come presentarla da casa utilizzando pc e connessione internet
Un unico click per presentare dichiarazione di successione e domanda di volture catastali Dal 23 gennaio 2017, la dichiarazione di successione può essere presentata direttamente da casa, tramite i servizi telematici delle Entrate. È infatti disponibile sul sito internet dell'Agenzia il software di compilazione SuccessioniOnLine, con il quale i contribuenti ...
Le imposte di successione, ipotecaria e catastale che bisogna pagare se si eredita un immobile
Coloro che ricevono in eredità beni immobili e diritti reali immobiliari hanno l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione e pagare, se dovuta, l'imposta di successione. L'imposta di successione è calcolata dall'ufficio, in base alla dichiarazione presentata e previa correzione di eventuali errori materiali e di calcolo commessi dal dichiarante ...
Successione - agevolazioni prima casa per imposte ipotecaria e catastale
Come sappiamo, quando l'attivo ereditario include beni immobili e diritti reali immobiliari, sono dovute le imposte ipotecaria e catastale pari, rispettivamente, al 2% e all'1% del valore degli immobili, con un versamento minimo di 200 euro per ciascuna imposta. Le imposte ipotecaria e catastale sono dovute nella misura fissa di ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post la dichiarazione di successione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post La dichiarazione di successione Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 29 maggio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria successione eredità e donazioni - nozioni generali Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca