La cartella esattoriale e la rateazione - indebitati.it

Società srl riceve una cartella esattoriale

Siamo un società srl, a seguito di una verifica dell’agenzia delle entrate, riceviamo una cartella esattoriale.

Dopo aver fatto ricorso alla commissione tributaria di Varese ed averlo vinto,  la regione non ha riconosciuto valida la sentenza di Varese e di conseguenza l’ha bocciata.

A seguito di questo ci è pervenuta la cartella esattoriale al 10/07/2012 con la scadenza 10/09/2012 per un importo di circa 100.000 euro.

Visto il caso sopra descritto vi domandiamo gentilmente:

1) non avendo la liquidità sufficiente al momento della scadenza (segnalo infatti che parliamo di agosto, mese di chiusura feriale) ed avendo avuto diniego dagli istituti bancari circa un prestito, cosa possiamo fare?
2) possiamo chiedere, visto il punto 1, la rateizzazione dell’importo della cartella e conoscere i tempi di valutazione della rateizzazione ed il conseguente congelamento della scadenza della cartella (se presentiamo la richiesta di rateizzazione 8 giorni prima della scadenza, viene congelata anche la scadenza stessa)?
3) avendo un bilancio al 31/07 in perdita è necessario che i soci coprano la perdita per la rateizzazione?

Istanza di rateazione della cartella esattoriale

Dal momento in cui si presenta istanza di rateazione e fino ad accettazione o diniego dell’istanza, vengono sospese eventuali nuove azioni di riscossione coattiva (non quelle già in corso). E’ dunque necessario procedere quanto prima, anche perchè per le società, per debiti superiori a 50 mila euro, viene richiesta la determinazione dell’Indice di Liquidità e dell’Indice Alfa sottoscritta dai professionisti abilitati.

L’indice Alfa non è considerato in termini di soglia di accesso, ma esclusivamente quale parametro per la determinazione del numero massimo di rate concedibili. L’Indice di Liquidità costituisce la soglia di accesso alla dilazione se il valore è inferiore a 1.

rateazione, prima rateazione, rateazioni successive, proroga rateazione

17 Settembre 2012 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rateazione cartella esattoriale – cosa fare se Equitalia non concede la rateizzazione del debito
Per il diniego di rateazione è esclusa la competenza del TAR. Il diniego di rateazione, espresso dall'Agente della riscossione, può essere impugnato dinanzi al Giudice competente. Ma qual è il Giudice competente in materia? Secondo la direttiva di Equitalia del 27 marzo 2008, numero 2070, il diniego alla rateazione può essere impugnato solo innanzi al TAR. Sul punto, tuttavia, la Cassazione a Sezioni Unite ha affermato, in più occasioni, che per il diniego di rateizzazione debbano applicarsi gli stessi criteri elaborati in materia di cartelle ed altri atti dell'Agente della riscossione (sentenze numero 7612/2010 e numero 5928/2011). In altre parole, ...

Cartella esattoriale di Equitalia: la rateazione (o dilazione) » Un piccolo prontuario per il contribuente/debitore
Tutto ciò che c'è da sapere sulla rateazione, o dilazione, di una cartella esattoriale di Equitalia. I principi, in linea generale, sono che: per i debiti fino a 50.000 euro, è possibile chiedere la cosiddetta rateazione ordinaria a 72 rate, senza dover presentare documentazione per documentare la propria difficoltà economica; per le cartelle superiori a 50.000 euro, l'Agente valuta l'effettiva ricorrenza della temporanea obiettiva difficoltà in base a indici differenti a seconda del soggetto richiedente la dilazione. In ogni caso, è sempre possibile la rateazione straordinaria della durata massima di 120 rate (mensili), in caso di comprovata e grave situazione ...

I vantaggi connessi alla rateazione di una cartella esattoriale
La richiesta di rateazione della cartella esattoriale, se accolta, comporta altri vantaggi rispetto a quello, evidente, di poter pagare importi più sostenibili e tollerabili da un bilancio familiare, di una ditta individuale o di una società di persone. Infatti, una volta ottenuto l'accesso al beneficio della rateazione: l'agente della riscossione non può iscrivere ipoteca, né attivare qualsiasi altra procedura cautelare ed esecutiva finché si è in regola con i pagamenti; il contribuente che ha ottenuto la rateazione non è più considerato inadempiente e può richiedere il Durc (Documento unico di regolarità contributiva) e il certificato di regolarità fiscale per partecipare ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la cartella esattoriale e la rateazione - indebitati.it. Clicca qui.

Stai leggendo La cartella esattoriale e la rateazione - indebitati.it Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 17 Settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)